NanoPress

Il magnetismo della Terra sta cambiando: il Polo Nord va verso la Siberia

Il Polo Nord sta andando verso la Siberia, il Satellite lo conferma

Tre satelliti della Stazione spaziale europea hanno rivelato le ultime modifiche nei segnali del campo magnetico terrestre che protegge la Terra dalle tempeste solari e raggi cosmici. Questi indicano un indebolimento nella maggior parte del pianeta e la conferma del punto di passaggio verso il nord della Siberia. Il 19 Giugno l’Esa ha dichiarato :” Le misurazioni effettuate durante gli ultimi sei mesi confermano il trend generale di indebolimento del campo, con il calo più drammatico nell’emisfero occidentale. Ci sono altre aree invece che mostrano un rafforzamento nel mese di gennaio, come l’Oceano Indiano meridionale. Recenti misurazioni confermano anche il movimento del nord magnetico verso la Siberia.” Al momento gli scienziati non hanno dato una spiegazione su cosa sta portando questo cambiamento e nei prossimi mesi studieranno anche il mantello della Terra, crosta, gli oceani, la ionosfera e la magnetosfera.

Spostamento del Polo Nord verso la SIberia

Spostamento del Polo Nord verso la SIberia

“Questo fornirà una nuova visione di molti processi naturali che avvengono all’interno del nostro pianeta in relazione alle previsioni dello spazio causata dalla attività solare . A sua volta, questa informazione porterà ad una migliore comprensione del perché il campo magnetico si sta indebolendo ” cosi hanno continuato gli scienziati dell’Esa. Nel corso del ventesimo secolo il movimento del Polo Nord è passato da 10 a 40 Km l’anno, a questa velocità nel giro di pochi decenni  dovrebbe raggiungere la Siberia. 

Molte persone hanno domandato, cosa accade se il campo magnetico crolla? La Nasa ha risposto che un movimento del 10% non vuol dire che l’inversione sia imminente, sbalzi del campo magnetico sono frequenti e tutto puo’ accadere. Come si nota non vi è stata una risposta precisa alla domanda. Sappiamo tutti che il campo magnetico ci protegge dalle collisioni con asteroidi ed oggetti che vagano nello Spazio. Aspettiamo ulteriori dati per tenere tutti informati