NanoPress

Aggiornamento ECMWF00z: Primi giorni della prossima settimana stabili e miti in compagnia dell’Anticiclone

  • Aggiornamento ECMWF00z: Dopo il transito di un impulso instabile fra oggi e domani, tempo in nuovo miglioramento

    La situazione prevista da ECMWF00z per la prima metà della prossima settimana, con un allungamento dell'Anticiclone dall'Atlantico sin verso il Mediterraneo.

    La situazione prevista da ECMWF00z per la prima metà della prossima settimana, con un allungamento dell’Anticiclone dall’Atlantico sin verso il Mediterraneo.

    Aggiornamento ECMWF00z: Primi giorni della prossima settimana stabili e miti in compagnia dell’Anticiclone. Anche l’aggiornamento mattutino del modello Europeo ECMWF00z va confermando il ritorno a condizioni di stabilità su gran parte della Penisola dopo il transito, fra oggi e domani sull’Italia, di un impulso di instabilità in arrivo dal nord Europa accompagnato a sua volta da correnti più fredde. Ci si attende quindi, oltre che un debole e veloce peggioramento, anche un modesto calo delle temperature.

  • Che dai valori sopra la media rilevati in questi ultimi giorni grazie alla protezione di un vasto campo di alta pressione, torneranno su valori più normali per il periodo. Ma si tratterà di un rientro nella media temporaneo, in quanto già nei primi giorni della prossima settimana, l’Anticiclone delle Azzorre andrà rafforzandosi nuovamente in oceano Atlantico allungandosi sin verso il Mediterraneo e anche la nostra Penisola. Le temperature subiranno di nuovo un rialzo, con l’aria più mite di stampo oceanico che andrà scalzando molto velocemente la massa d’aria più fredda entrata questo weekend.

  • L'ipotesi a lungo termine per il fine della prossima settimana, con l'arrivo verso il Mediterraneo di nuove correnti instabili e perturbate nord Atlantiche.

    L’ipotesi a lungo termine per il fine della prossima settimana, con l’arrivo verso il Mediterraneo di nuove correnti instabili e perturbate nord Atlantiche.

    Nel frattempo il nord Europa tornerà sede di vortici depressionari piuttosto intensi, che secondo l’aggiornamento mattutino di ECMWF00z, nel corso della seconda metà della prossima settimana, dopo la nuova fase di alta pressione e stabilità, potrebbero in qualche modo interessare anche la nostra Penisola. In quanto, l’aggiornamento a lungo termine, tende a vedere un abbassamento della corrente a getto perturbata, veicolando verso il fine della prossima settimana, un fronte perturbato nord Atlantico verso il Mediterraneo.

    A cura di Maurizio Signani.