NanoPress

Il Clima Mediterraneo

I principali tratti caratteristici del clima Mediterraneo e le aree del pianeta interessate da tale tipologia climatica.

Clima Mediterraneo

Clima Mediterraneo, Fonte:superstock.co.uk

Il clima Mediterraneo è caratteristico di quelle aree della fascia temperata più vicine alle regioni dei grandi deserti caldi delle latitudini subtropicali e tropicali. Prende il nome dalle regioni bagnate dal Mar Mediterraneo che meglio identificano questa categoria bioclimatica. Il clima Mediterraneo è anche conosciuto come temperato caldo ed interessa oltre il bacino del Mediterraneo, l’Australia Meridionale, la Provincia del Capo in Sud Africa, il Cile Centrale e la California Centro-Settentrionale. In questa fascia climatica, a differenza di quella tropicale, si distinguono le quattro stagioni a noi familiari. Gli Inverni sono miti e piovosi, in quanto a queste latitudini durante il trimestre invernale si fronteggiano le masse d’aria calda subtropicale con quelle fredde polari. Inoltre i mari, che in queste aree sono caldi anche in Inverno ( il Mediterraneo per esempio mantiene una temperatura media annua di 13°C), tendono a dar luogo ad un’attiva ciclogenesi che prolunga ed intensifica le ondate di maltempo. Proprio la stagione invernale è infatti la più piovosa, mentre la neve è rara alle quote basse ed in pianura. L ‘Estate è lunga e siccitosa per lo spostamento verso Nord degli anticicloni subtropicali (verso Sud nell’emisfero Meridionale), che stabilizzano il tempo e danno luogo ad una stagione calda e molto secca. Le precipitazioni annuali oscillano dai 400 mm delle zone più aride vicine ai deserti ad oltre 1500 mm nelle aree esposte ai venti umidi durante la stagione invernale. La vegetazione prevalente è la macchia mediterranea costituita da arbusti e cespugli sempreverdi xerofili cioè adatti a sopportare lunghi periodi di aridità come gli allori, i lecci e molte piante aromatiche.

A cura di Emiliano Sassolini

Ti potrebbe interessare anche...