NanoPress

METEO ITALIA, localmente perturbato oggi 21 aprile 2017: residua instabilità e NEVE sui rilievi

  • Meteo Italia, localmente perturbato oggi 21 aprile 2017: residua instabilità e neve sui rilievi. Il nocciolo freddo in quota si allontana lentamente dalla Penisola, ma ancora instabile e neve sui rilievi

    Meteo Italia, localmente perturbato oggi 21 aprile 2017: residua instabilità e neve sui rilievi. Il nocciolo freddo in quota si allontana lentamente dalla Penisola, ma ancora instabile e neve sui rilievi, fonte immagine LIVE: pescasserolionline.it

    Meteo Italia, localmente perturbato oggi 21 aprile 2017: residua instabilità e neve sui rilievi. Il nocciolo freddo in quota si allontana lentamente dalla Penisola, ma ancora instabile e neve sui rilievi, fonte immagine LIVE: pescasserolionline.it

    METEO ITALIA, localmente perturbato oggi 21 aprile 2017: residua instabilità e NEVE sui rilievi –  Le condizioni meteo sull’Italia nella giornata di oggi venerdì 21 aprile 2017 tenderanno lentamente a migliorare, anche grazie al progressivo ritorno dell’anticiclone che garantirà tempo più asciutto al Nord e sulle regioni tirreniche. Persisterà invece instabilità sparsa sui rilievi del Centro-Sud con occasionali episodi di neve a quote di alta collina, per l’afflusso di residua aria fredda dai quadranti nord orientali. Clima freddo e meteo ventoso su buona parte d’Italia con correnti settentrionali più intense su Toscana, Umbria e Lazio. Nella giornata di domani il meteo sull’Italia migliorerà ulteriormente, con assenza prevalente di fenomeni da Nord a Sud, salvo locali nevicate sui settori a confine delle Alpi orientali. Le temperature sono previste stazionarie rispetto ai valori di ieri e abbondantemente al di sotto della media stagionale, sia nei valori minimi che nei valori massimi. Per ulteriori dettaglio sul meteo atteso in Italia nel giorno di domani 22 aprile 2017, consultate la successiva pagina dell’editoriale.

  • Meteo sull’Italia di domani sabato 22 aprile 2017 – Il tempo sulla penisola subirà un ulteriore e progressivo miglioramento grazie al ritorno dell’anticiclone ed al temporaneo aumento dei valori pressori che si porteranno intorno ai 1025 hPa. Qualche nube in transito si alternerà ad ampie schiarite un po’ su tutti i settori, salvo locali addensamenti sulle Alpi orientali e lungo le coste dell’alta Toscana. Le temperature massime torneranno a salire specie al Centro-Nord, con valori che si riporteranno più vicini ai valori stagionali del mese di aprile. Temperature ancora inferiori rispetto alla media climatica sulle regioni meridionali, dove invece persisterà un leggero afflusso di aria fredda negli strati medio-bassi.