NanoPress

Previsioni Meteo Maggio 2015

Meteo Maggio 2015, tutte le tendenze e previsioni aggiornate

L’ultimo mese del trimestre primaverile, Maggio 2015, è caratterizzato da una recrudescenza dell’instabilità principalmente al Centro-Nord, dove la media pluviometrica oscilla tra i 70/130 mm in particolare al Nordovest e medio Tirreno, a causa dei maggiori contrasti termodinamici tra infiltrazioni fresche settentrionali o oceaniche e il clima più mite che va delineandosi, con temperature che oscillano dai +20/+23 °C della Val Padana e settori costieri, fino ai +25/+26 °C delle Regioni Meridionali; più asciutto sul medio-basso Adriatico, sottovento alle correnti occidentali ed alle prese con le prime rimonte anticicloniche, con le precipitazioni che di norma non superano i 25/40 mm.

maggio 2015Aggiornamento del 26 Febbraio 2015 – Analizziamo il possibile andamento meteo di Maggio 2015, utilizzando le ultime emissioni dei modelli climatici globali e gli indice teleconnettivi. Secondo gli ultimi aggiornamenti, durante il mese di Maggio 2015 potrebbero osservarsi anomalie negative del campo barico sul Medio Atlantico e tra Scandinavia e Paesi Baltici, mentre la fase ENSO si manterrà nella fase neutra o con anomalie leggermente positive. Andamento del mese di Maggio 2015, pertanto, potrebbe trascorrere con correnti mediamente occidentali, con il transito di impulsi instabili alle medie latitudini, mentre residue incursioni artiche si osserveranno sull’Europa Nord-Orientale. Temperature che oscilleranno attorno la media su gran parte del continente europeo o al più poco al di sopra. Mese che trascorrerà con alternanza di fasi instabili ad altre in cui prevarrà il sole; accumuli pluviometrici più o meno attorno la norma su gran parte delle Nazioni, salvo un probabile surplus pluviometrico tra Francia, Gran Bretagna e Nord della Spagna, maggiormente esposte alle perturbazioni atlantiche.

Sull’Italia Maggio 2015, stante tale aggiornamento, potrebbe trascorrere con clima attorno la norma per l’alternanza di fasi anticicloniche, più frequenti nella seconda metà, a correnti più umide ed instabili oceaniche. Mese che potrebbe trascorrere senza particolari variazioni dalla norma dal punto di vista termico con una marcata fase più stabile e mite nella seconda metà del mese, mentre le precipitazioni risulteranno localmente oltre la norma su parte del Centro-Nord nel corso della prima metà del mese.