NanoPress

Anomala moria di animali sulle spiagge del Cile

Ancora ignote le cause, trovate 600 carcasse sulla spiaggia: moltissimi leoni marini

Più di 600 carcasse di animali marini sono state trovate a Punta de Choros, in Cile. Lo riferisce la marina cilena. Leoni marini, pinguini e cormorani sono stati avvistati sparsi un po’ su tutta la spiaggia, con lo stupore dei pescatori e residenti che in quel momento si ritrovavano sul posto. A seguito delle verifiche e degli esami effettuati da biologi e veterinari, tutti gli animali sono morti a causa dello stesso motivo: sulle carcasse sono state rilevate abrasioni, rottura di crani e gabbie toraciche. Uno dei motivi potrebbe essere la ‘pesca a esplosione’ – spiegano le autorità locali che stanno lavorando con il servizio di protezione ambientale, ma non si possono escludere altre cause, tra cui inquinamento o rilascio di gas anomali.

Moria di pesci in CileCristián Felmer, esperto ambientale, ha dichiarato che si tratta del disastro ambientale peggiore degli ultimi anni e di conseguenza le indagini proseguiranno in maniera serrata per trovare il responsabile dell’accaduto.