Malattia di Panama, l’epidemia che rischia di far scomparire le banane


  • E’ un fungo noto come malattia di Panama e sta mettendo in serio pericolo le piantagioni di banane di tutto il mondo, che rischiano di scomparire

    piantagioni di banane

    piantagioni di banane, foto giornaleibleo.it

    Malattia di Panama, l’epidemia che rischia di far scomparire le banane – E’ un vero e proprio allarme quello lanciato dai ricercatori della Wageningen University in seguito ad uno studio, i cui risultati sono stati pubblicati su PLOS Pathgens, dal quale emerge che le piantagioni di banane nel mondo sono a rischio scomparsa. Tutto a causa di un fungo, responsabile di una patologia nota come malattia di Panama, letale per i banani e presente sin dagli anni ’50 ma che sembrerebbe essersi acuita tanto da minacciarne addirittura l’esistenza. Secondo gli esperti infatti se questo fungo dovesse raggiungere il sud America dove sono presenti i tre quinti della produzione mondiale di banane, qusto frutto rischierebbe seriamente di sparire per sempre. [..]

  • Dallo studio è emerso che esiste una sola variante del Fusarium oxysporum, chiamata Tropical Race 4, responsabile delle infezione delle banane nelle aree attualmente colpite dalla malattia: conferma del fallimento di ogni strategia di contenimento di un patogeno che fino ad oggi si è cercato di mettere in campo. questo fungo si sarebbe sviluppato in Indonesia per poi diffondersi a Taiwan, in Cina e nel resto del sud est asiatico espandendosi poi anche in molti altri Paesi come .

  • Pakistan, Libano, Giordania, Oman, Mozambico, e nel Nord Est dell’Australia. In passato si è verificata una grande epidemia, negli anni ’50: il risultato fu la completa distruzione di una varietĂ  di banane, le Gros Michel, che all’epoca rappresentavano la quasi totalitĂ  della produzione mondiale. Il fungo è completamente resistente agli agenti chimici sviluppati sino ad oggi; inoltre le varietĂ  dei banani prodotte per il consumo alimentare sono derivazioni di ibridazioni che producono un frutto sterile e la riproduzione avviene dunque per talea con una conseguente limitata variabilitĂ  genetica e grande vulnerabilitĂ  all’azione dei parassiti. Secondo i ricercatori oggi bisogna provare a contenere l’epidemia procedendo con la rapida distruzione delle piante malate; parallelamente deve proseguire la ricerca di nuove varietĂ  di banana che siano resistenti alla Tropical race 4, per impedire la scomparsa delle banane.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter
Residenza Porta Guelfa