NanoPress

Isola di Montecristo, fontane di gas e fango. Vietata la navigazione nell’area

  • Isola di Montecristo, fontane di gas e fango. Vietata la navigazione nell’area. La Capitaneria di Porto ‘’presenza di fenomeni fisici presumibilmente riconducibili ad attività geologica sottomarina’’ 20 marzo 2017

    Isola di Montecristo, fontane di gas e fango. Vietata la navigazione nell’area. La Capitaneria di Porto ‘’presenza di fenomeni fisici presumibilmente riconducibili ad attività geologica sottomarina’’ 20 marzo 2017

    Isola di Montecristo, fontane di gas e fango. Vietata la navigazione nell’area. La Capitaneria di Porto ‘’presenza di fenomeni fisici presumibilmente riconducibili ad attività geologica sottomarina’’ 20 marzo 2017

    Isola di Montecristo, fontane di gas e fango. Vietata la navigazione nell’area 20 marzo 2017 – Negli ultimi giorni, esattamente poco a largo dell’isola di Montecristo, i naviganti hanno documentato e filmato la presenza di vere e proprie esplosioni di gas provenienti dal fondale sottomarino. Le autorità locali hanno fatto sapere nelle ultime ore che è tassativamente vietata la navigazione nell’area e che si tratterebbe di un fenomeno legato a motivi geologici. Secondo le primissime testimonianze, geyser alti fino a 10 metri si sarebbero levati dalla superficie dell’acqua e il fenomeno sarebbe durato diverse ore. Il Tirreno riporta anche le parole della Capitaneria di Porto, che conferma ‘’La presenza di fenomeni fisici presumibilmente riconducibili ad attività geologica sottomarina’’.

  • Per il momento non sono giunte ulteriori notizie in merito, ma la situazione potrebbe ancora cambiare nei prossimi giorni e non sono escluse comunicazioni da parte dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, che sarebbe già stato allertato del fenomeno.

  • Non sono stati riportati eventi sismici rilevanti nell’area, ma è da qui che provengono spesso segnalazioni legate a veri e propri misteriosi boati che si stanno susseguendo fin verso l’Isola d’Elba nel corso degli ultimi anni.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter