NanoPress

Terremoto Russia M 6.4 in mare: rischio tsunami nel Pacifico?

  • La scossa di questa mattina in Russia, con epicentro  in mare, potrebbe generare uno tsunami nel Pacifico

    terremoto russia

    La scossa di questa mattina in Russia, con epicentro nella penisola di Kamchatka e di magnitudo 6.7, potrebbe generare uno tsunami nel Pacifico

    Terremoto Russia M 6.4 in mare: rischio tsunami nel Pacifico? – I primi dati sulla scossa di terremoto che ha colpito la Russia questa mattina, sono giunti dal centro sismico americano che monitora costantemente il Pacifico. La magnitudo è stata di 6.4 della scala richter ad una profondità di ben 10 chilometri. Il sisma localizzato in mare è stato avvertito indistintamente dalla popolazione residente sia sulla terra ferma a poca distanza dalla penisola di Kamchatka, che in molte isole dell’Oceano. Per queste, data l’intensità dell’evento, potrebbe esserci anche il pericolo di uno tsunami imminente.

  • La zona del terremoto di questa mattina in Russia, nei pressi della penisola di Kamchatka, è totalmente disabitata. Nessun danno, quindi, a cose e persone. I centri urbani più sviluppati e prossimi all’epicentro distano ad oltre 70 km. Sisma che comunque ha fatto tremare anche le coste ed è stato avvertito anche dalle popolazioni di molti arcipelaghi del Pacifico, che ora temono per un rischio-tsunami.

  • Una fortissima scossa di terremoto è stata registrata questa mattina anche dall’Ingv. Erano le 13.05 ora italiana quando la terra ha cominciato a tremare nella zona della penisola di Kamchatka, territorio che fa parte della Russia. Sisma che si è avvertito anche a largo del Pacifico in molte isole, tra cui le Aleutine, location, solo qualche giorno fa, di un altro evento sismico degno di nota.  Vi terremo aggiornati in caso di ulteriori notizie.