Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 28 Settembre
Scarica la nostra app

Valanga in Val Camonica: muore a soli 20 anni un ragazzo sul Mortirolo, ecco cosa è successo

Valanga in Val Camonica: muore a soli 20 anni un ragazzo sul Mortirolo. I soccorsi non hanno fatto in tempo a salvarlo

Valanga in Val Camonica: muore a soli 20 anni un ragazzo sul Mortirolo, ecco cosa è successo
Valanga in Val Camonica: muore a soli 20 anni un ragazzo sul Mortirolo (Foto Youtube)
1 di 3
  • Valanga in Val Camonica: muore a soli 20 anni un ragazzo sul Mortirolo, ecco cosa è successo

    Tragedia al nord Italia. Un ragazzo di appena 20 anni è stato travolto da una valanga ed è morto ancora prima di arrivare in ospedale. Si chiamava Matteo Gestra ed abitava a Stazzona, provincia di Como. Domenica è stato travolto da una valanga sul Mortirolo. La neve ghiacciata che si è staccata dalla montagna lo ha travolto e soffocato per diversi minuti, fino all’arrivo dei soccorsi, come riporta bresciatoday.it. E’ stato caricato d’urgenza sull’elicottero, diretto all’ospedale di Bergamo, ma è morto lungo il tragitto, purtroppo non c’è stato nulla da fare per il giovane. Leggi anche: Valanga al nord Italia, morto un uomo. Ecco cos’è successo in Val Travenanzes

    Si trovava con gli amici

    Il ragazzo aveva appena compiuto 20 anni. Viveva a Stazzona, provincia di Como, ma si trovava in Val Camonica insieme ad alcuni amici, in sella alle loro motoslitte. La valanga si è scatenata poco dopo le 15 di domenica. Il gruppetto di ragazzi in motoslitta stava risalendo un canalone quando la neve si è staccata dal versante. Sono stati travolti dalla valanga anche un paio di amici del ragazzo, che sono però riusciti a liberarsi in tempo, e a chiamare i soccorsi. Leggi anche: Valanga di massi e fango travolge abitazioni in El Salvador: almeno 9 morti e 7 feriti dopo le piogge alluvionali

    Soccorsi subito sul posto

    Dopo aver chiamato i soccorsi, gli amici hanno provato a cercarlo e salvarlo. Sul posto sono giunti subito una trentina di tecnici, del Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico e del Soccorso alpino Guardia di Finanza, arrivati dai comuni vicini. Il corpo è stato individuato dalle unità cinofile. Era sepolto vivo da una montagna di ghiaccio e da quasi un metro di neve. E’ morto pochi minuti più tardi, prima ancora di arrivare in ospedale, per il freddo e le gravi ferite riportate. Leggi anche: METEO – sferzata FREDDA in ITALIA poi clima più mite con l’ANTICICLONE

    CONTINUA A LEGGERE

  • Non ha retto il cuore

    Il cuore del ragazzo non ha retto e purtroppo è decedeuto. Era originario della provincia di Lecco, ma da tempo abitava a Stazzona, in provincia di Como. Aveva lavorato al Lake Como Adventure Park. Tantissimi i messaggi di cordoglio, anche sui social network.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da anni notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia