Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 12 Giugno
Scarica la nostra app

Astronomia: Canyon su Marte. Ecco come si sono originati

centro meteo italiano
1 di 3
  • Astronomia: Canyon su Marte. La loro origine inaspettata

    Astronomia: Canyon su Marte. La loro origine inaspettata. Fonte: Focus.it

    Astronomia:  canyon che ancora oggi caratterizzano la superficie del pianeta rosso

    Marte non smette di sorprenderci e i continui studi sono arrivati a delle scoperte sorprendenti. Miliardi di anni fa infatti, dell’acqua scorreva liberamente e in grandi quantità sul pianeta rosso, attraverso fiumi che si riversavano in crateri, creando laghi e mari. Oltre 200 di questi bacini, che oggi non esistono più hanno trovato origine anche da laghi piuttosto antichi che popolavano il pianeta rosso. Studi recenti, hanno spiegato proprio l’origine di questi “canyon” che sono stati trovati su Marte.

    Come si sono formati i Canyon?

    Enormi canyon si alternano con altri ben più piccoli ancora oggi sulla superficie del pianeta rosso. Numerose ricerche, in particolar modo una condotta da un’università del Texas, hanno dimostrato che questi canyon si sono formati in seguito ad eventi alluvionali sul pianeta. I volumi d’acqua che ricoprivano i diversi crateri in superficie erano talmente pieni, che spesso davano origine a veri e propri fenomeni alluvionali, a causa dell’acqua che tendeva ad esondare da questi crateri.

  • NASA: si studia ancora il Pianeta

    I ricercatori hanno esaminato la topografia di ben 24 crateri  presenti su Marte e i risultati sono stati sorprendenti! Esistono delle somiglianze con la Terra, sembrerebbe infatti che il meccanismo che ha plasmato il terreno di Marte sia davvero simile a quello che accade sulla Terra in determinate condizioni.

    Ecco una differenza notevole

    Secondo alcuni scienziati della NASA la principale differenza sta nel fatto che il paesaggio sulla Terra non conserva a lungo le tracce di grandi laghi antichi, come ha suggerito ad esempio Caleb Fassett, scienziato Nasa. Gli studi continueranno ancora a lungo. Per tutti i dettagli meteo seguite come sempre tutte le previsioni sul nostro sito e non perdete i prossimi fondamentali aggiornamenti.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: