NanoPress

Equinozio d’autunno 2018, quando inizia la nuova stagione? | Data insolita per la fine dell’estate

Pubblicato da Danilo De Luca

Segnala
  • La data dell’Equinozio d’Autunno varia ogni anno. Ecco quando finirà l’estate 2018. Che cos’è, info e spiegazione astronomica

    Equinozio d'autunno

    Equinozio d’autunno 2018, ecco quando sarà quest’anno

    Equinozio d’autunno 2018, quando inizia la nuova stagione?  | Data insolita per la fine dell’estate

    Domenica 23 settembre 2018 non sarà un giorno qualsiasi, bensì una data significativa: cade quel giorno, infatti, l’Equinozio d’Autunno, ovvero l’evento astronomico che segna la fine dell’estate e l’inizio della stagione autunnale.

    Non tutti sanno, infatti, che gli equinozi – quello d’Autunno e quello di Primavera – non cadono ogni anno nello stesso giorno, ma dipendono strettamente dal moto di rivoluzione, ovvero la rotazione che compie la Terra intorno all’orbita solare (corrispondente a 1 anno solare). La parola ‘equinozio’ deriva dal latino ed è la crasi tra le parole ‘aequus’, ovvero ‘uguale’ e ‘nox’, ovvero ‘notte’. Il lemma, infatti, indica i due giorni dell’anno in cui i raggi solari cadono perpendicolarmente all’asse di rotazione terrestre. Nel giorno, l’emisfero australe e quello boreale sono colpiti dalla stessa inclinazione e le ore di sole nell’arco del giorno sono uguali a quelle di buio. […]

  • L’equinozio d’Autunno per chi vive nell’emisfero boreale, ovvero il nostro, corrisponde, in quello australe, all’equinozio di Primavera e fissa la fine dell’inverno. Di conseguenza, mentre al Nord dell’Equatore le giornate vanno incontro a una progressiva riduzione delle ore di luce (fino al solstizio d’inverno, il giorno più breve dell’anno), al Sud le ore di sole aumentano e il calendario prosegue verso la stagione estiva.

  • METEO WEEKEND: super anticiclone sull’Europa con estate duratura?

    Cerca qui le previsioni meteo della tua località

    A cura di Danilo De Luca

Danilo De Luca

Web editor dal 2013, scrittore per passione dacché mi ricordi. Innamorato delle parole e del loro potere intrinseco, mi piace sperimentare, giocare con i significati e con le molteplici forme del linguaggio verbale. Coltivo con distrazione ed enfasi intermittente interessi vari e incostanti, che spaziano dallo sport all’attualità, dalla politica alla letteratura. Divoro film e serie tv quando ne ho voglia, per puro diletto, amore per la scoperta, desiderio di confronto o noia.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter