NanoPress

Meteorite avvistato al Centro Sud: migliaia di segnalazioni dopo il forte boato

  • In tanti al Centro Sud hanno assistito al fenomeno. Si tratterebbe di un meteorite passato sui cieli intorno alle 21,30 di ieri sera

    Meteorite avvistato al Centro Sud: migliaia di segnalazioni dopo il forte boato

    Meteorite avvistato al Centro Sud: migliaia di segnalazioni dopo il forte boato – Una scia luminosa e un boato hanno animato il cielo notturno  della Sardegna intorno alle 21,30 di ieri sera. Segnalazioni sono giunte da altre molte regioni del centro Italia.  Secondo gli esperti si è trattato di un bolide, ovvero una meteora molto brillante: l’orario del passaggio nei nostri cieli ha fatto sì che fosse facilmente avvistata in molte regioni centrali come Toscana, Liguria, Lazio, Abruzzo, Umbria, Marche, Emilia-Romagna, Campania e Sardegna. Il bolide è un frammento roccioso proveniente dallo spazio, che in genere ha origine da una cometa o asteroide, e si manifesta come palla infuocata una volta entrato a contatto con l’atmosfera terrestre, consumandosi per evaporazione. Un’ipotesi confermata anche dagli esperti che hanno spiegato che si è trattato di un meteorite che viene comunemente definito bolide. I bolidi sono quei meteoriti che all’impatto con l’atmosfera terrestre si incendiano generando una scia molto luminosa ed esplodendo (e frammentandosi) producono un forte rumore. Il meteorite che ieri ha solcato i cieli delle regioni che si affacciano sul Tirreno e sul Mediterraneo è stato osservato anche in Corsica (ad esempio nel golfo di Ajaccio) e in Francia, a Marsiglia. Qualcuno si è allarmato, pensando che il boato potesse essere stato causato da un’esplosione di gas o da un incidente. Ma la maggior parte delle persone che hanno assistito al fenomeno l’ha presa con una certa ironia e c’è anche chi prova a poter usare il meteorite come scusa per non andare a lavoro.

  • Un evento che non è stato rarissimo quest’anno. Nel corso dell’estate ad esempio nei cieli italiani le stazioni del progetto Prisma dell’Inaf, scandagliando costantemente il cielo per sorvegliare meteore e atmosfera, hanno intercettato un bolide il 18 agosto, sopra il mare Adriatico, e l’8 settembre, nei cieli dell’Italia nord-orientale. Al contrario di quanto si può pensare questi eventi astronomici non sono così rari. L’ultimo avvistamento di un bolide (confermato da alcune fotografie) sui cieli italiani risale al 18 agosto scorso quando un meteorite solcò i cieli dell’Adriatico settentrionale. Non si segnalano danni a cose e persone.

  • METEO WEEKEND: ultimi giorni con l’anticiclone delle Azzorre?

    Cerca qui le previsioni meteo per la tua località

    A cura di Enzo Lucci

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter