NanoPress

Navicella spaziale in caduta libera. Le ultimissime sull’impatto

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Segnala
  • Navicella spaziale in caduta libera. Le ultimissime sull’impatto. L’Italia a rischio

    Navicella spaziale in caduta libera. Le ultimissime sull’impatto. L’Italia a rischio

    Navicella spaziale in caduta libera. Le ultimissime sull’impatto – Ormai da mesi stiamo seguendo l’evoluzione di una navicella spaziale in caduta libera che sembra dirigersi verso la Terra a gran velocità. L’area terrestre in cui potrebbero cadere tali frammenti si trova infatti all’interno della fascia -44°S e +44°N di latitudine. La zona è molto ampia e costituita in buona parte da oceani e deserti, ma il raggio di impatto non esclude nemmeno zone degli Stati Uniti, Brasile, India, Cina e Italia, che parte più o meno dall’Emilia Romagna e va verso il sud. Il rientro incontrollato della stazione spaziale cinese Tiangong 1 nell’atmosfera potrebbe interessare anche la nostra penisola e l’eventuale caduta di frammenti potrebbe avvenire anche nel giorno di Pasqua. Le date in cui potrebbe avvenire realmente l’impatto sulla terra sono quelle comprese  tra il 28 marzo e il 4 aprile e per quanto riguarda la nostra penisola il rischio più alto è dall’Emilia-Romagna verso sud. […]

  • Come detto più volte il rischio di danni risulta essere abbastanza basso, poi magari osservando sempre la traiettoria e l’integrità della navicella, lo si potrà capire meglio poche ore prima dall’impatto. Non resta che attendere ancora qualche giorno. […]

  • A cura di Alessandro Allegrucci

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia ed un breve master. Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter