Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 16 Novembre
Scarica la nostra app
Segnala

Terribile tragedia nel nord Italia: un morto e un disperso per l’affondamento di una barca. Ricerche in corso, ecco cos’è successo

Un uomo è morto e suo figlio risulta ancora disperso dopo che l'imbarcazione su cui erano a bordo è affondata nel bordo di Trieste. Ricerche ancora in corso

Terribile tragedia nel nord Italia: un morto e un disperso per l’affondamento di una barca. Ricerche in corso, ecco cos’è successo
Barca affonda nel nord Italia: un morto e un disperso, ricerche in corso. Ecco cos'è successo
1 di 2
  • Imbarcazione affonda nel golfo di Trieste: un morto e un disperso

    Tragedia nel golfo di Trieste: una persona è morta e un’altra è attualmente dispersa dopo che un’imbarcazione è affondata. I due erano le uniche persone a bordo al momento dell’incidente. A perdere la vita è stato Vittorio Verongalli, 80 anni, il cui corpo è stato recuperato nel primo pomeriggio a circa due miglia al largo di Sistiana. La persona dispersa è Stephane Verongalli, il figlio di Vittorio, 52 anni. Leggi anche Incidente tra un tir e un’autocisterna, terribile esplosione e oltre 100 morti: ecco cosa è successo e dove (VIDEO)

    Ricerche partite subito dopo l’allarme

    I due, come riporta Tribunatreviso, sono trevigiani, originali di Tarzo e residente a Conegliano: con la loro imbarcazione erano partiti da Caorle. Qualcosa, però, è andata storta e l’imbarcazione è affondata. L’allarme è stato lanciato da un responsabile di un cantiere navale alla capitaneria di porto di Monfalcone: immediatamente partite le ricerche che hanno coinvolto sul campo la Capitaneria di Porto e i Vigili del Fuoco di Trieste, con sommozzatori e una motobarca, insieme al Nucleo Volo di Venezia dei Pompieri. Per le operazioni di ricerca è stato utilizzato anche un elicottero. Leggi anche Terribile tragedia, è morta sul colpo a soli 25 anni. Ecco cosa è successo

    Il corpo dell’80enne recuperato dopo due ore di ricerche

    È stato proprio l’elicottero dei Vigili del Fuoco, giunto da Venezia, ad individuare il corpo senza vita dell’80enne, che galleggiava a circa due miglia a ovest del porticciolo di Duino, dopo circa due ore di ricerche. La causa dell’incidente, probabilmente, il forte vento di bora che stava soffiando nel golfo di Trieste: nonostante ciò, i due avevano comunque deciso di partite in mattinata da Caorle. Leggi anche Precipita in un canalone sulla Grignetta e muore in ospedale a 25 anni: tragedia in provincia di Lecco

    CONTINUA A LEGGERE

  • Si cerca l’uomo disperso

    Le operazioni di ricerca, comunque, non sono concluse: dell’altra persona a bordo dell’imbarcazione, il figlio della vittima, non si hanno ancora notizie. Stephane risulta quindi ancora disperso ma, come si legge in una nota diramata nel pomeriggio, “le ricerche sono ancora in atto e continuano in mare e lungo costa, anche con l’ausilio di squadre a terra della Protezione civile regionale, nel tentativo di individuare il natante e la seconda persona presente a bordo, ancora dispersa”.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Biagio Romano

Classe '93, napoletano di nascita, interista di fede. Scrivo sul web da quando avevo 16 anni: prima per hobby, poi per lavoro. Curioso di natura, amo le sfide (soprattutto vincerle). Mi affascinano il mondo dell'informazione e quello della comunicazione.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia