Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 24 Aprile
Scarica la nostra app
Segnala

Cambiano le date per il bollo auto: ecco la novità per gli automobilisti italiani

Bollo auto 2022, molte regioni potrebbero decidere di procrastinare le scadenze per pagare la tassa automobilistica

Cambiano le date per il bollo auto: ecco la novità per gli automobilisti italiani
Bollo auto: molte regioni potrebbero prolungare le scadenze (Foto Youtube)

Bollo auto, a causa della crisi economica in atto, molte regioni potrebbero allungare le scadenze

Quando si fa riferimento al pagamento del bollo auto, non si può non dire che si tratta di un argomento decisamente poco gradito ai contribuenti italiani. Occorre, però, prestare sempre massima attenzione, onde evitare di dover pagare sanzioni molto salate. Secondo varie indiscrezioni, raccolte dalla stampa nazionale, sarebbe previsto uno slittamento del pagamento di questa imposta. Analizziamo, pertanto, l’attuale scenario e la novità che si sta profilando per molti automobilisti.

Le Regioni si accordano per cambiare le date per il bollo auto?

Diverse Regioni, per via dei rincari nelle bollette di luce e gas, hanno in mente di posticipare il pagamento della tassa automobilistica. La questione, per ovvi motivi, viene valutata molto positivamente dai contribuenti italiani: inizialmente, non sembravano esserci molte probabilità per il rinvio del pagamento del bollo dell’auto. Poi, l’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia da Covid-19 e l’inflazione hanno fatto sì che il Governo rivalutasse la scadenza tradizionale.

Versamenti bollo auto: le competenze

Fatte le dovute eccezioni, in Italia è compito delle Regioni occuparsi della tassa automobilistica. Sono loro, infatti, che riscuotono la suddetta imposta e, dall’altro, hanno tutta l’autonomia per sanzionare i trasgressori, per decidere i soggetti che ne sono esenti (categorie specifiche) e, infine, di procedere allo slittamento dei pagamenti. I governatori hanno dichiarato in più occasioni che lo scenario economico si è fatto decisamente più instabile, a seguito della guerra in Ucraina: aumento dell’inflazione e dei prezzi dei beni di consumo di prima necessità appaiono evidenti. Ecco spiegata la motivazione per cui, esattamente come avvenuto durante la fase maggiormente critica della pandemia, le Regioni intenderebbero optare per la proroga in materia di pagamento del bollo auto. CONTINUA A LEGGERE…

Conclusioni

Da notare che l’Emilia Romagna è la prima regione che ha prolungato l’arco di tempo di riscossione dell’imposta: il pagamento potrà essere effettuato entro il 31 luglio, senza dover pagare la mora. Precedentemente, era sino al 30 giugno. Insomma, si tratta di uno slittamento pari a un mese che, però, non incide minimamente sull’importo da saldare. Ora, c’è curiosità per vedere come si comporteranno in maniera concreta le restanti Regioni in Italia. La morsa dell’emergenza sanitaria e della crisi energetica si è fatta davvero stretta. Solo provvedimenti di questo tipo potranno aiutare numerose famiglie nel nostro Paese.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Antonio Tringali

Coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per importanti siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia passione innata per il giornalismo.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia