Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 19 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

Cartelle esattoriali, si va verso nuova rottamazione: potrebbero essere cancellati i crediti inesigibili

Istat, cartelle esattoriali, ecco cosa potrebbe accadere nei prossimi giorni e cosa dovranno aspettarsi i contribuenti che hanno evaso il fisco

Cartelle esattoriali, si va verso nuova rottamazione: potrebbero essere cancellati i crediti inesigibili
Agenzia delle Entrate, in arrivo una nuova rottamazione
1 di 2
  • Lo scostamento di bilancio in approvazione potrebbe anche prevedere una nuova rottamazione delle cartelle esattoriali

    Non ancora definita la questione Recovery Fund, il Governo deve già pensare alla messa in atto di un nuovo decreto Ristori per far fronte all’emergenza economica causata dalla nuova ondata di Covid-19. L’emergenza sanitaria ha messo in ginocchio l’economia e pertanto, il Consiglio dei Ministri, probabilmente da mercoledì dovrà votare un nuovo scostamento di bilancio. Tra le iniziative che potrebbero essere intraprese a favore dei cittadini più colpiti dalla crisi, quella di varare una nuova rottamazione delle cartelle, relative a quei crediti classificati come inesigibili. Da leggere anche Recovery Plan, previsto uno stanziamento di 10 miliardi per la scuola. 

    In arrivo una valanga di cartelle

    Durante la riunione con i delegati delle regioni, Boccia ha confermato che ci sarà un ristoro per ogni attività rimasta chiusa a causa dell’emergenza sanitaria, la nuova manovra impegnerà 24 miliardi di risorse volte anche a finanziare il piano dei vaccini e la cassa integrazione. Nonostante la denuncia di molti titolari di esercizi commerciali, l’argomento che sembra impegnare di più il Governo è la questione delle cartelle esattoriali. Infatti dopo una prima sospensione delle cartelle del Fisco per tutto l’anno passato, si prevede una valanga di avvisi ai cittadini che potrebbero mettere definitivamente in ginocchio la popolazione. Pertanto, è al varo una rottamazione delle cartello o perlomeno, una diluizione delle stesse nel corso del tempo per consentire ai cittadini di avvertirne il meno possibile il peso.

    Perchè l’invio delle cartelle è imprescindibile

    Si tratta di atti che superano secondo le prime stime i 50 milioni di euro. Il direttore dell’Agenzia delle Entrate mette in guardia la popolazione, confermando infatti che prima di poter parlare di pace fiscale o rottamazione è imprescindibile l’invio delle cartelle, i contribuenti devono avere contezza di quanto dovuto. Questa valanga di cartelle però potrebbero causare un ingorgo e un grave disagio anche per quanto riguarda i funzionari che devono provvedere a tale invio. Al momento il caso sembra regnare sovrano e i contribuenti appaiono sempre più disorientati sul da farsi. CONTINUA A LEGGERE. 

  • La “pulizia” dei crediti inesigibili

    La proposta dei pentastellati è quella di provvedere ad una pulizia delle cartelle esattoriali da inviare, eliminando quelle inesigibili, rivolte cioè a persone già decedute o aziende fallite. In questo modo, il procedimento sarebbe più snello e chiaro. Per quanto riguarda invece le cartelle già inviate dovrebbe essere permesso ai cittadini già stremati, di avere più tempo per provvedere al pagamento attraverso una nuova e più leggera rottamazione delle cartelle. Meno cartelle vengono emesse, meno assembramenti verranno creati per chiarimenti e attività varie, inoltre, queste verranno diluite attraverso un procedimento di saldo e stralcio in modo da riscuotere comunque quanto dovuto.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Antonio Tringali

Chitarrista per hobby, coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per alcuni siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia grande passione innata per il giornalismo. Amo scrivere di politica, economia (adoro i testi di Stigliz e i saggi di Rampini), salute, attualità e sport. Spero di poterne fare un mestiere in grado di darmi stabilità e certezze. L'idea che ho della vita la condenso in una metafora tratta dal volley: se la vita ti pone davanti ad un muro, affrontalo con le mani alzate...

SEGUICI SU: