Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 24 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Coronavirus e Recovery Fund, Conte: “Sprecare un solo euro sarebbe delittuoso. I fondi appartengono all’intera comunità nazionale”

Le dichiarazioni del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sul Recovery Fund, lo strumento ideato dall'Unione europea per combattere la crisi economica causata dall'emergenza Coronavirus

Coronavirus e Recovery Fund, Conte: “Sprecare un solo euro sarebbe delittuoso. I fondi appartengono all’intera comunità nazionale”
Coronavirus e Recovery Fund, Conte: "Sprecare un solo euro sarebbe delittuoso. I fondi appartengono all'intera comunità nazionale" - Foto Ansa
1 di 3
  • Recovery Plan, le dichiarazioni di Giuseppe Conte

    Si continua a discutere sul Recovery Plan e sulla sua possibile gestione, lo strumento proposto dall’Unione Europea per affrontare la crisi economica causata dall’emergenza Coronavirus che assegnerà all’Italia oltre 200 miliardi di euro. Intervenuto in occasione dei 70 anni della Cassa per il mezzogiorno, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha fatto sapere che “serve una governance efficiente perché l’esecuzione abbia tempi certi. Non si tratta di espropriare nessuno”. Leggi anche Coronavirus, Conte: “Il 2021 sarà l’anno del Recovery Plan. Ecco in cosa investiremo”. Le sue dichiarazioni

    Conte: “Sprecare un solo euro sarebbe delittuoso”

    Proprio in questi giorni si sta decidendo come saranno spesi i fondi e si sta lavorando per capire chi dovrà decidere in che modo stanziarli: “Qualunque strada si scelta è importante che si offra la garanzia della semplificazione, della velocizzazione e dell’accurato monitoraggio, in modo da poter intervenire in caso di ritardi. Va garantita l’esecuzione in tempi certi. Sprecare un solo euro sarebbe delittuoso. I soggetti attuatori saranno le amministrazioni centrali, territoriali e locali”, ha dichiarato il Premier. Leggi anche Coronavirus, al lavoro con le Regioni per il rientro a scuola: le dichiarazioni della ministra Azzolina

    Conte: “I fondi appartengono all’intera comunità nazionale”

    Sarà molto importante, secondo Conte, spendere bene i fondi del Recovery che “appartengono all’intera comunità nazionale. Il piano sarà affidato a un procedimento che ci consentirà di parlamentarizzarlo, con aggiornamento step by step e approvazione finale dal parlamento. Questo piano deve essere fatto proprio da tutta la comunità nazionale: non appena avremo fatto un passaggio in Consiglio dei ministri partirà un’interlocuzione con tutte le parti sociali per l’elaborazione finale”, è quanto riportato da Yahoo.com. Leggi anche Coronavirus, Boccia: “Soluzione migliore è zona rossa dal 24 dicembre al 7 gennaio. No ai cenoni di Natale”

    CONTINUA A LEGGERE

  • Cos’è il Recovery Fund?

    Il Recovery Fund è lo strumento individuato dalla Commissione europea, come si legge su Agendadigitale.eu, per rilanciare le economie dei Paesi membri dopo la crisi causata dall’epidemia di Coronavirus. Lo stanziamento del fondo ha un ammontare pari a 750 miliardi di euro, di cui 390 a fondo perduto e 360 di prestiti. All’Italia arriveranno circa 209 miliardi di euro, di cui 81,4 in sussidi e 127,4 in prestiti.

  • Recovery Fund, Italia in ritardo

    Ogni Paese membro ha tempo da gennaio ad aprile 2021 per inviare alla Commissione europea la versione definitiva del recovery plan nazionali: se Spagna, Francia e Germania sono già in stato avanzato, l’Italia è in una fase di stallo. L’approvazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza, infatti, è stata bloccata a causa di divergenze politiche nella maggioranza.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Biagio Romano

Classe '93, napoletano di nascita, interista di fede. Scrivo sul web da quando avevo 16 anni: prima per hobby, poi per lavoro. Curioso di natura, amo le sfide (soprattutto vincerle). Mi affascina il mondo dell'informazione e quello della comunicazione. Tra gli argomenti che seguo con maggiore interesse: tutto ciò che riguardala tv. Reality show, talent show senza tralasciare gossip e altri programmi vari. Seguo molto anche tutto ciò che riguarda la tecnologia e mi occupo di natura e scienza

SEGUICI SU: