Crolla la diga: oltre 200 morti e decine di persone disperse

Pubblicato da Alessandro Allegrucci

Si aggrava il bilancio dei morti in Brasile. Fango ovunque

Segnala
Si aggrava il bilancio delle vittime della tragedia
  • Strage a causa del crollo della diga

    L’incidente spaventoso è avvenuto a Brumadinho, a 60 km da Belo Horizonte dove una diga ha ceduto ed ha determinato una strage nei paesi sottostanti. L’incidente drammatico è accaduto lo scorso 25 gennaio 2019 a Brumadinho e le vittime da quel giorno ad oggi sono aumentate. Proprio in queste ore stanno arrivando notizie di un ulteriore aggravamento delle vittime, passate da oltre 100 a ben oltre 200. Inoltre, il crollo della diga nello Stato di Minais Gerais, nel Sud-est del Brasile, ha provocato una valanga di fango inarrestabile che ha travolto tutto ciò che ha incontrato lungo il suo percorso. Ancora adesso in zona la situazione resta molto complicata.

    Si aggrava il bilancio della tragedia

    Si aggrava il bilancio della tragedia provocata dalla rottura della diga di scarti minerari a Brumadinho, adesso, secondo quanto riferito dalla Protezione civile dello stato brasiliano di Minas Gerais e riportato da Agencia Brasil i morti accertati sarebbero 228. Ci sono tuttora dei dispersi, ben 68 secondo le autorità. Le informazioni sono state pubblicate sulla pagina Facebook della protezione civile. In zona si continua ad operare e lavorare  per cercare di salvare il salvabile (Fonte:www.swissinfo.ch).

    Presidente Bolsonaro addolorato

    Il presidente Bolsonaro, in un’intervista con Radio Regional FM di Brumadinho, si è detto addolorato per quanto avvenuto, poiché pensava da subito che la situazione potesse essere ben più grave di quella che si era mostrata inizialmente (Fonte: La Stampa.it).

  • Una lotta contro il tempo

    La situazione, come già detto, in zona resta difficile e servirà ancora molto tempo per tornare alla normalità. Nel frattempo si prosegue senza sosta con le ricerche di coloro che risultano ancora dispersi. Molte persone inoltre sono state costrette ad evacuare, interi villaggi sono andati completamente sommersi a causa del cedimento della diga stessa. Il nuovo governo, alla sua prima grande emergenza da quando è entrato in carica con l’inizio dell’anno, sta cercando di fare il possibile per aiutare tutte le persone rimaste coinvolte, una difficile lotta contro il tempo.

  • Numerose ondate di maltempo nel Paese

    Come riportato anche qualche giorno fa in un apposito editoriale, in Brasile continuano numerose ondate di maltempo, con piogge, temporali, inondazioni e persino delle vittime, come accaduto nella zona di Rio de Janeiro qualche giorno fa. Una situazione difficile che rende ancora più complicata la ricerca dei dispersi e il normale svolgersi delle operazioni di soccorso nella zona della tragedia.

Iscriviti alla nostra newsletter

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter