Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 19 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

Crolla un grosso serbatoio di rifiuti e uccide nove persone in Cina: ecco cosa sta succedendo

Cina, morte 9 persone in un incidente avvenuto in un impianto petrolchimico

Immagine di repertorio: edificio crollato in periferia a San Paolo, 27 agosto 2013. Fonte foto: ansa.it
1 di 2
  • Sono nove le vittime di un incidente avvenuto in una azienda petrolifera della Cina Orientale

    E’ catastrofico il bilancio di un incidente avvenuto in Cina in seguito al crollo di un grosso serbatoio di acque reflue. Si aggrava di ora in ora il bilancio dell’incidente che per il momento, avrebbe causato la morte di ben 9 persone e il ferimento di 16 persone. Il serbatoio di acque reflue si era collocato in una tintoria e tipografia nella Cina orientale, secondo quanto hanno dichiarato le stesse autorità.

    Il serbatoio si è rovesciato tra gli scaffali

    Il crollo del serbatoio della lunghezza di circa lo ha portato a rovesciarsi tra gli scaffali accatastati nell’officina nella città di Haining nella provincia di Zhejiang, un centro della vasta industria petrolchimica cinese. Oltre alle nove vittime, ci sarebbero anche 16 persone rimaste ferite gravemente e che versano in pericolo di vita. Le autorità locali hanno detto che, dopo questo incidente, il sito verrà totalmente pulito e bonificato e si indagherà sulle ragioni che hanno causato il collasso della struttura che ha dilaniato i corpi degli incolpevoli operai.

    La piaga della sicurezza sul lavoro in Cina

    Dalle fonti di stampa locale si apprende che l’azienda era stata fondata nel 1983 e impiega complessivamente 500 persone circa. Il problema della sicurezza sul lavoro è una vera e propria piaga sociale per il popolo cinese. Incidenti simili sono accaduti con grande frequenza negli ultimi mesi mietendo vittime a iosa nonostante le promesse del governo di impegnarsi sul piano della sicurezza e della repressione delle condotte che minano l’incolumità degli operai.

  • Le altre tragedie recenti

    Nella vicina provincia di Jiangsu, una forte esplosione chimica a marzo causò la morte di quasi 80 persone. Il mese scorso, un’esplosione di gas all’interno di una miniera di carbone nel nord della Cina ha ucciso 15 minatori ferendone altre nove. Alcuni giorni fa è collassato un tunnel autostradale in costruzione nel sud-ovest, uccidendo quattro persone mentre otto persone risultano ancora disperse. Un quadro drammatico che richiede maggiore attenzione da parte delle autorità locali sul versante della sicurezza sui luoghi di lavoro. Una piaga che sta assumendo contorni sempre più drammatico in Cina ma non solo.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Valerio Fioretti

Sono un fisico, meteo appassionato e meteorologo, scrivo da qualche anno notizie sul web. Sono esperto di argomenti che riguardano sport, calcio, salute, attualità, alpinismo, montagna e terremoti. Mi piace molto praticare sport e seguire anche eventi sportivi sia dal vivo che in tv. Amo leggere, viaggiare, andare a correre. Una vera e propria passione è quella per i fumetti, in particolare colleziono quelli di Tex Willer.

Ti potrebbe interessare anche...

SEGUICI SU: