Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 18 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Dl Ristori 2020, indennizzi Covid-19: ecco i termini per la presentazione delle domande

Decreto Ristori, ecco quali sono i termini per presentare le domande e le categorie di soggetti che potranno beneficiare dei contributi

Dl Ristori 2020, indennizzi Covid-19: ecco i termini per la presentazione delle domande
Decreto Ristori, ecco le aziende che beneficeranno delle agevolazioni
1 di 2
  • Ecco quali sono le scadenze per presentare la domanda per ottenere le agevolazioni previste dal Decreto Ristori

    Per usufruire dell’indennità di 1000 € del DL Agosto, coloro che non hanno ancora presentato la domanda hanno tempo fino al 13 Novembre, mentre le nuove categorie inserite nel DL Ristori del 28/10/2020, possono presentare la richiesta entro il 30 Novembre. Per quanto riguarda i vecchi beneficiari, coloro che avevano già goduto di un accredito, dovrebbero riceverlo automaticamente d’ufficio dall’Inps, se invece si tratta di una nuova domanda, presentandola entro il 13 novembre, confermerà di conseguenza l’accredito del successivo DL Ristori.

    L’elenco dei beneficiari

    Di seguito elenchiamo le categorie dei soggetti beneficiari

    Le categorie già inserite nel DL Agosto sono:

    • lavoratori dipendenti, in somministrazione e a tempo determinato, del turismo e degli stabilimenti termali;
    • incaricati di vendite a domicilio

    • lavoratori autonomi occasionali

    •  lavoratori intermittenti

    • lavoratori dello spettacolo
    • lavoratori dipendenti stagionali di qualunque settore

    Per i lavoratori in somministrazione, qualora l’Inps non riuscisse a reperire d’ufficio la documentazione, questa verrà richiesta al lavoratore affinché si attesti l’effettiva prestazione svolta.

    Nuovi beneficiari inseriti nel DL Ristori: i dipendenti

    Il DL Ristori inserisce tra i beneficiari del nuovo provvedimento coloro che hanno perso il lavoro negli ultimi mesi e non hanno potuto godere di precedenti indennizzi e sono i seguenti:

    •  lavoratori stagionali impiegati in settori diversi dal turismo, che abbiano perso il lavoro, e gli intermittenti: entrambi devono aver svolto almeno 30 giorni di prestazione lavorativa fra il 01/01/2019 e il 29/10/2020. Non devo essere beneficiari né di pensione né di altro contratto subordinato;
    • dipendenti stagionali del turismo e degli stabilimenti termali a tempo indeterminato e determinato: per i primi, che non siano beneficiari di Naspi, per i secondi che siano stati assunti per almeno 30 giorni nel 2018 con contratto a tempo determinato nello stesso settore. Entrambi devono aver svolto prestazioni fra il 01/01/2019 e il 29/10/2020 e dovranno essere disoccupati al momento della richiesta, senza altre indennità in attivo.

  • Lavoratori autonomi, partite IVA e altri beneficiari

    Per i non dipendenti le formule sono le seguenti

    • lavoratori autonomi, privi di p. IVA, e gli incaricati di vendite a domicilio (con p. IVA e reddito superiore ai 5000 €) che nel periodo compreso tra il 01/01/2019 e il 29/10/2020 abbiano stipulato contratti autonomi occasionali, entrambi iscritti alla Gestione Separata al momento della richiesta.
    • lavoratori iscritti al fondo di previdenza dello spettacolo con 30 contributi giornalieri versati nel 2019 (reddito non superiore a 50mila €) oppure 7 contributi giornalieri versati nel 2019 (reddito 35000 €).

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Antonio Tringali

Chitarrista per hobby, coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per alcuni siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia grande passione innata per il giornalismo. Amo scrivere di politica, economia (adoro i testi di Stigliz e i saggi di Rampini), salute, attualità e sport. Spero di poterne fare un mestiere in grado di darmi stabilità e certezze. L'idea che ho della vita la condenso in una metafora tratta dal volley: se la vita ti pone davanti ad un muro, affrontalo con le mani alzate...

SEGUICI SU: