NanoPress

Ebola a Lampedusa: gli ultimi aggiornamenti dell’ASP di Agrigento

Pubblicato da

Seguici su Seguici su Google News, clikka e seleziona la stella nella fonte! Segnala

Cresce la paura per possibili infezioni di Ebola: ecco le ultime novità dalla Sicilia

Ebola a Lampedusa: gli ultimi aggiornamenti dell’ASP di Agrigento 15/04/2014 – Proprio oggi sulle banchine del porto di Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, ovvero la nuova porta d’Europa per i migranti, sono giunti 108 clandestini provenienti da diverse regioni dell’Africa. Come di consueto sono stati tratti in salvo dalle navi della marina militare in servizio nel mediterraneo per l’operazione “Mare nostrum” promossa dal Governo nazionale e che punta ad evitare ulteriori stragi di carrette del mare nelle acque antistanti l’Italia. E mentre ad Agrigento e nei centri vicini esplode la paura per possibili contagi di Ebola, l’asp di concerto con la Marina  Militare si affretta a precisare che tutti gli immigrati vengono controllati accuratamente a bordo dei pattugliatori. In particolare, prima di accompagnare i clandestini sulla terraferma, si procede a verificare le condizioni di salute degli stessi. In caso di sospetto, i migranti vengono trattenuti per ulteriori accertamenti.

Asp Agrigento

Ebola in Sicilia: parla l’ASP d Agrigento – foto ASP 1

Le autorità sanitarie dunque al momento escludono qualunque focolaio di infezione in a Lampedusa, in Sicilia e in Europa in generale. Tuttavia nelle prossime ore si attende l’arrivo di migliaia di migranti pronti a salpare dalle coste del nord Africa verso la Sicilia, anche perchè in Italia venendo meno il reato di immigrazione clandestina è diventato molto semplice accedere per poi tentare di raggiungere altre città europee. Tra questi potrebbero esservi numeri cittadini che fuggono dalle zone dell’Africa dove è in corso l’epidemia di Ebola, proprio per paura di contrarre il virus. Aggiornamenti nelle prossime ore.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter