Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 8 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

ESCLUSIVO – Meteo News Republic: breve tregua, possibili sorprese però dopo l’Immacolata

Siamo vicini alla prima festività natalizia, l'Immacolata, domenica 8 dicembre: come saranno le condizioni meteo in Italia?

Weekend senza particolari preoccupazioni meteo ma a seguire non si esclude l'arrivo del primo assaggio freddo sull'Italia. Fonte: it.wikipedia.org

[multipage]

Inizio di dicembre sotto tono per quello che rigurda l’inverno

L’autunno sembra non darsi per vinto sull’Italia, con l’inizio di dicembre che è stato caratterizzato ancora da condizioni meteo generalmente più autunnali che invernali. Nonostante infatti l’inverno sia ormai ufficialmente iniziato, almeno sotto il profilo meteorologico, sulla nostra Penisola le temperature continuano a rimanere sopra le medie del periodo, accompagnate da parentesi di tempo stabile che si stanno facendo man mano sempre più lunghe. Ricordiamo brevemente che la stagione “meteorologica” e quella “astronomica” differiscono per motivi statistici, in quanto è necessario avere delle date fisse di inizio e fine perché le medie climatiche siano confrontabili. Se considerassimo la stagione astronomica, ogni anno equinozi e solstizi variano leggermente: quest’anno per esempio, il solstizio d’inverno sarà il prossimo 22 dicembre. Tornando a quello che sta succedendo in questo inizio di dicembre, nelle prossime ore e nei prossimi giorni non sono attese variazioni sostanziali. Le condizioni meteo continueranno ad essere generalmente asciutte, fatta eccezione per qualche pioggia soprattutto sul versante tirrenico e al Sud Italia, mentre le temperature rimarranno leggermente sopra le medie del periodo.

Correnti nord occidentali sull’Italia nel weekend

L’Italia si troverà contesa tra l’anticiclone e la discesa di un fronte freddo durante il prossimo weekend, con il primo che si instaurerà ad Ovest e il secondo che interesserà invece i settori orientali del vecchio continente, come potete vedere dalle carte consultabili nella sezione dedicata sul nostro sito. La perturbazione che negli ultimi giorni si è allungata sull’Europa occidentale, la quale insiste ancora tra Penisola Iberica e Nord Africa, ha ormai quasi esaurito i suoi effetti, con questa che sarà presto riassorbita dal flusso. L’anticiclone delle Azzorre troverà quindi strada libera per raggiungere gli stessi settori occidentali dell’Europa, determinando un marcato miglioramento del tempo. Dall’altra parte invece, una vasta circolazione depressionaria sulla Scandinavia settentrionale piloterà aria più fredda verso l’Europa orientale, dove porterà un calo delle temperature e anche maltempo. Per il weekend quindi, l’Italia vivrà una fase transitoria: da una parte avremo qualche pioggia portata dalle correnti nord occidentali, dall’altra avremo invece la coda del fronte la quale dovrebbe far leggermente abbassare le temperature.

Previsioni meteo per oggi, venerdì 6 dicembre

Italia a metà tra l’espansione dell’anticiclone e la discesa di un fronte freddo: che cosa ci dobbiamo aspettare sotto il profilo meteo?

Partendo da ciò che succederà quest’oggi, venerdì 6 dicembre, le condizioni meteo saranno caratterizzate da qualche pioggia sparsa sull’Italia localmente anche a carattere di acquazzone o temporale. Come già successo ieri infatti, una piccola fase di maltempo interesserà soprattutto le regioni meridionali della nostra Penisola. In particolare, le precipitazioni bagneranno i settori peninsulari e la Sicilia sia nelle ore diurne che in quelle serali, mentre tenderanno ad esaurirsi già nella notte. Qualche pioggia è attesa anche sul versante tirrenico centrale, tra Toscana, Umbria e Lazio, così come sulla Liguria di Levante, come mostrato anche dai modelli elaborati dal nostro centro di calcolo. Sul resto dell’Italia le condizioni meteo rimarranno più stabili, anche se con molte nubi in transito.

Previsioni meteo per domani, sabato 7 dicembre

Anche per la giornata di domani, sabato 7 dicembre, non sono attesi grandi cambiamenti sotto il profilo meteo: abbiamo infatti detto che l’Italia vivrà una fase transitoria, con correnti nord occidentali che porteranno un po’ di nubi in transito e qualche pioggia. In particolare le precipitazioni si dovrebbero concentrare nelle ore diurne, con qualche fenomeno sparso specie sul versante tirrenico, dalla Toscana fino alla Calabria settentrionale. Sul resto della Penisola il tempo rimarrà più asciutto, con ampi spazi di sereno alternati a qualche addensamento sparso ma innocuo. Le temperature rimarranno generalmente sopra le medie del periodo, ma i valori in quota potrebbero iniziare a scendere leggermente verso quanto atteso per l’inizio di dicembre.

Previsioni meteo per domenica 8 dicembre, festa dell’Immacolata

Stando a quanto mostrato questa mattina dai principali modelli meteo, anche la giornata di domenica 8 dicembre dovrebbe essere piuttosto tranquilla sull’Italia, con tempo generalmente asciutto salvo qualche precipitazione sempre sul settore tirrenico così come sulle Isole Maggiori. Sul resto della Penisola non sono attesi fenomeni di rilievo anche se i cieli rimarranno irregolarmente nuvolosi per via di nubi in transito. Le temperature potrebbero abbassarsi leggermente ma attenzione che i valori rimarrebbero comunque sopra le medie del periodo.

Tendenza meteo per l’inizio della prossima settimana

L’incertezza per quello che riguarda l’evoluzione nei giorni successivi all’Immacolata è ancora piuttosto elevata, con entrambi i principali modelli meteo, ovvero GFS ed ECMWF, che solo oggi sembrano più concordi su quella che sarà la traiettoria di un fronte freddo in discesa dalle alte latitudini. Per il modello americano, fino a ieri l’aria fredda avrebbe coinvolto soprattutto l’Europa orientale, con l’Italia solo sfiorata dalla coda della perturbazione: quest’oggi però la nostra Penisola sembra più interessata da questo fronte, in una proiezione che sembra avvicinarsi a quanto mostrato in particolare dal modello europeo. In questo modo l’aria fredda porterebbe ad una sensibile diminuzione delle temperature così come porterebbe precipitazioni più abbondanti sull’Italia.

[/multipage]

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Martina Rampoldi

Fin da quando ero piccola sono sempre stata attratta dalle previsioni del tempo e da tutti gli eventi atmosferici. Nata e cresciuta a Milano, mi sono laureata in Fisica dopo la maturità scientifica e successivamente ho conseguito il Master in Meteorologia presso l'Universitat de Barcelona. Nel 2014 ho raggiunto Roma entrando a far parte del team del centrometeoitaliano.it come meteorologa. Principalmente mi occupo di previsioni meteo e della stesura dei bollettini, insieme ai comunicati per varie stazioni radio e ai video di divulgazione. Amante del freddo e della neve e di tutto ciò che riguarda la montagna, affascinata da uragani e tornado.

SEGUICI SU: