Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 14 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

Esplosione in una casolare in provincia de L’Aquila: feriti due giovani

Nelle scorse ore si è verificata un'esplosione all'interno di un casolare di Rocca di Botte, in provincia de L'Aquila. Ci sono feriti

Immagine di repertorio: esplosione. Fonte foto: ansa.it
1 di 2
  • Previsioni meteo L’Aquila, 1 giugno 2020

    A L’Aquila cielo generalmente soleggiato nel corso della giornata di oggi, lunedì 1 giugno 2020, con tendenza a copertura nuvolosa in aumento, non si attendono piogge degne di nota. Le colonnine di mercurio, stazionarie, si attestano tra 4.5 e 16.7 gradi centigradi. I venti oggi provengono da nord e si attesteranno tra 6 e 8 km/h. Per quanto riguarda le prossime ore, nel corso del pomeriggio cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso, mentre in serata prevalenza di poche nubi.

    Esplosione in una casolare in provincia de L’Aquila: feriti due giovani

    Nelle scorse ore – come riportato da “IlMessaggero.it” – si è verificata un’esplosione all’interno di un casolare di Rocca di Botte, in provincia de L’Aquila, che ha provocato il ferimento di due giovani, uno sul posto e l’altro di Roma. In queste ore si stanno accertando le cause della deflagrazione e stando alle prime verifiche sembra che sia ascrivibile all’esplosione di una bombola di gas. L’incidente si è verificato nella zona denominata Casaletto, poco distante dal centro abitato. Dopo le prime ricostruzioni dell’accaduto, sembra che i due giovani si siano recati nel casolare di campagna, privo di luce e lì hanno utilizzato un accendino per farsi strada: a quel punto, però, a causa di una perdita di gas si è verificata una forte esplosione che ha ferito entrambi i giovani.

    La ricostruzione dell’accaduto

    Sulla base delle prime ricostruzioni dell’accaduto – come riportato da “IlMessaggero.it” – sembra che il gas stesse fuoriuscendo da una bombola che si trovava nella cucina del casolare e che qualcuno aveva lasciata inavvertitamente aperta dopo una cena tra amici che si era realizzata nello stesso casolare. Subito dopo l’accaduto, le due persone rimaste ustionate sono state immediatamente soccorse e trasportate presso l’Ospedale di Avezzano dove allo stato attuale si trovano ricoverate presso il reparto di chirurgia generale. Le ustioni riportate dai due giovani hanno coinvolto il volto, le mani e l’addome, ma fortunatamente non sono gravi: la prognosi per entrambi è di una ventina di giorni. L’esplosione è stata avvertita distintamente da molti residenti e passanti che sono giunti sul posto per prestare i primi soccorsi ai feriti.

  • Bangladesh, esplosione e incendio in un reparto dell’unità Covid-19: ci sono 5 morti – VIDEO

    Nei giorni scorsi – come riportato da “T13.cl” – si è verificata una terribile tragedia in Bangladesh, dove è divampato un incendio all’interno di un reparto adibito ad unità di isolamento per pazienti che hanno contratto il Covid-19. In seguito all’incendio 5 persone che erano ricoverate presso quella unità hanno perso la vita. In seguito agli accertamenti si è chiarito che l’incendio è stato provocato da una precedente esplosione: ad esplodere in precedenza, infatti, era stato un condizionatore d’aria. Di seguito potrete vedere il video – ripreso dall’account Youtube “Nandighosha TV” – che ritrae le fiamme divampare, con una densa colonna di fumo nero che si innalza in cielo.


1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

SEGUICI SU: