Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 20 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Esplosione nel principale ospedale Covid-19 di Mosca: ecco cosa è successo

Nelle scorse ore si è verificata un'esplosione all'interno del principale ospedale di Mosca nel quale vengono accolti a pazienti malati di Covid-19. Ecco cosa è successo

Esplosione nel principale ospedale Covid-19 di Mosca: ecco cosa è successo
Incendio in una casa di cura per anziani in Russia. Immagine repertorio, fonte ansa.it
1 di 3
  • Previsioni meteo Mosca, 19 novembre 2020:

    Un’ondata di freddo di matrice artico continentale e proveniente direttamente dal Mare di Barents sta interessando le zone centro-orientali della Russia. Dal freddo viene lambita anche la Capitale moscovita e nella giornata di oggi, giovedì 19 novembre, potrebbe assistere a qualche nevicata di intensità mediamente moderata che vedrà in un secondo momento la trasformazione in pioggia a causa delle miti correnti sudoccidentali, previste piuttosto intense a Mosca. Le temperature tuttavia dovrebbero oscillare tra i -1°C di minima e i +2°C di massima, valori simil-invernali. METEO, NUOVA PERTURBAZIONE È PRONTA A COLPIRE L’ITALIA CON TEMPORALI E NEVICATE

    Esplosione nel principale ospedale Covid-19 di Mosca: ecco cosa è successo

    Le informazioni che ci arrivano sono ancora poche, ma nelle scorse ore – come riportato da “Adnkronos.com” – si è verificata un’esplosione all’interno del principale ospedale di Mosca nel quale vengono accolti i pazienti malati di Covid-19. A provocare l’esplosione, stando alle prime ricostruzioni dell’accaduto, sarebbe stato un dispositivo per l’ossigeno. Allo stato attuale, secondo quanto riferiscono le fonti ufficiali, non vi sarebbero vittime. Sui social network vi sono numerosi video che mostrano colonne di fumo che si alzano dal Kommunarka nel quale al momento risultano ricoverati 733 pazienti. CORONAVIRUS E SINTOMI: UNO STUDIO SVELA NUOVE “SPIE” DA NON IGNORARE 

    Esplosione nel principale ospedale Covid-19 di Mosca: evacuati decine di pazienti

    Nelle scorse ore, dunque, si è verificata l’esplosione di un dispositivo per l’ossigeno all’interno del principale ospedale di Mosca nel quale vengono accolti a pazienti malati di Covid-19. Secondo quanto riferito dall’assessorato alla sanità di Mosca e riportato da “Adnkronos.it”, l’esplosione si sarebbe verificata in una nuova ala provvisoria ancora in via di costruzione. “Adkronos.it”, inoltre, riporta come su un canale Telegram sia stata diffusa la notizia relativa al ferimento di un dipendente dell’ospedale, oltre all’evacuazione di 83 pazienti dal reparto, con questi ultimi che sono stati trasferiti nei padiglioni principali dell’ospedale. Nella pagina successiva potrete leggere di una terribile tragedia che si è verificata in un ospedale Covid-19 in Romania. CORONAVIRUS, IL PIANO DEL GOVERNO PER “SALVARE SALVARE IL NATALE”: ECCO LE POSSIBILI MISURE

    CONTINUA A LEGGERE

  • Tragedia in Romania, incendio nella terapia intensiva dell’ospedale: 10 morti tra i malati Covid-19

    Nei giorni scorsi – come riportato da “Repubblica.it” – è divampato un terribile incendio in un ospedale pubblico nella provincia di Neamt, nell’area nord-est della Romania, in seguito al quale 10 persone sono morte, mentre altre 7 sono rimaste gravemente ferite. Sulla base delle ricostruzioni dell’accaduto, l’incendio sarebbe divampato all’interno di un reparto di terapia intensiva e le vittime sarebbero tutti malati Covid-19 che si trovavano intubate a causa della malattia.

  • Tragedia in Romania, incendio nella terapia intensiva dell’ospedale: si indaga sulle possibili cause

    Dunque, la Romania è sconvolta per la terribile tragedia che si è consumata nei giorni scorsi, quando è divampato un incendio all’interno di un reparto di terapia intensiva in un ospedale pubblico nella provincia di Neamt. In seguito al rogo 10 persone sono morte, mentre altre 7 sono rimaste ferite: si tratta di pazienti malati di Covid-19 ed intubati. In queste ore si continua ad indagare per chiarire la causa dell’incendio e – stando a quanto riportato da “Repubblica.it” – il rogo potrebbe essersi generato da un cortocircuito. Va sottolineato, inoltre, come un reparto adiacente a quello dove è divampato l’incendio è stato completamente evacuato.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

SEGUICI SU: