Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 12 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

Il batterio si sta diffondendo in alcuni tratti del Mar Adriatico: molte persone si stanno sentendo male, arriva l’ordinanza – DIRETTA

Nelle scorse ore molti bambini e ragazzi si sono sentiti male dopo essersi tuffati nel mare di Civitanova. Arriva l'ordinanza che sancisce il divieto di balneazione

Il batterio si sta diffondendo in alcuni tratti del Mar Adriatico: molte persone si stanno sentendo male, arriva l'ordinanza - DIRETTA
1 di 3
  • Previsioni meteo Macerata, venerdì 5 luglio 2019

    A Macerata possibili piogge nel corso della giornata di di oggi, venerdì 5 luglio 2019, con tendenza a maggiori addensamenti nuvolosi. Le temperature, senza variazioni rispetto a ieri, risultano comprese tra 16.8 e 29.3 gradi centigradi. I venti spireranno da est e sono previsti compresi tra 7 e 9 km/h. Per quanto riguarda le prossime ore, in serata previsto cielo poco o parzialmente nuvoloso.

    Allarme nelle spiagge di Civitanova per un batterio: diverse persone accusano gli stessi sintomi

    Nei giorni scorsi – secondo quanto riportato da Cronachemaceratesi.it” – è scattato l’allarme tra alcuni genitori e bagnanti di Civitanova che hanno frequentato il lungomare nord. Si registrano, infatti, diversi casi di bambini e ragazzi che, dopo aver realizzato una serie di tuffi, hanno evidenziato la medesima sintomatologia. In alcuni casi sul corpo è comparso anche uno sfogo a livello epidermico, accompagnato da un forte rossore.

    Allarme nelle spiagge di Civitanova: arriva il divieto di balneazione

    Stando a quanto si legge su “Cronachemaceratesi.it”, in seguito ai diversi casi di bambini e ragazzi che presentavano i medesimi sintomi dopo aver realizzato dei tuffi nella stessa zona – sintomi quali ad esempio vomito, febbre e diarrea – l’Arpam ha deciso di procedere ad un’analisi più approfondita dell’acqua che ha evidenziato un incremento significativo del batterio escherichia coli nelle acque del lungomare nord. La coltura sugli enterococchi, invece, è ancora in corso e si dovranno attendere le classiche 48 ore prima di avere dei risultati definitivi. Nella giornata di domani, sabato 6 luglio 2019, verranno effettuate delle nuove analisi, ma nel frattempo attraverso un’ordinanza è stato espresso il divieto di tuffarsi nel tratto a nord e sud del Maranello, vale a dire dallo chalet Golden Beach fino allo chalet G7.

    [multipage]

    A cosa si deve il fenomeno?

    Allo stato attuale – secondo quanto riportato da “Cronachemaceratesi.it” – il fenomeno non sembrerebbe legato a piogge o mareggiate come spesso accade nel corso dell’estate, bensì ad uno sversamento costante da parte di qualche raggruppamento residenziale o attività agricola che fa un utilizzo costante di materiale di natura organica. I valori che sono stati registrati, infatti, sono ben superiori ai valori previsti dalla legge che stabiliscono un limite di 200 Ufc per 100 ml di acqua.

  • Le parole del sindaco di Civitanova

    In seguito a quanto rinvenuto dalle analisi effettuate dall’Arpam, il sindaco Ciarapica ha rilasciato alcune dichiarazioni. Stando a quanto si legge su “Cronachemaceratesi.it”, il primo cittadino di Civitanova ha sottolineato come in assenza di piogge e maltempo e, considerando i dati emersi dal sopralluogo, i fenomeni riscontrati inducono a ritenere che vi siano stati degli sversamenti occasionali di liquami smaltiti in maniera abusiva nell’ambiente. Un fatto gravissimo – ha proseguito il sindaco Ciarapica – che andrà verificato in maniera immediata con gli organi competenti e che mette a rischio la salute delle persone, danneggiando al tempo stesso la città e i suoi operatori.

  • METEO WEEKEND: nuovo picco del caldo, poi temperature in calo

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

SEGUICI SU: