Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 20 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

Improvviso crollo sulla linea ferroviaria: ci sono morti e dispersi – DIRETTA di quanto è accaduto in Cina

Nelle scorse ore si è verificato un improvviso crollo sulla ferrovia Chengdu-Kunming, in Cina. Ci sono morti e dispersi

Improvviso crollo sulla linea ferroviaria: ci sono morti e dispersi - DIRETTA di quanto è accaduto in Cina
1 di 4
  • Previsioni meteo Kunming, Cina, mercoledì 21 agosto 2019

    Per quanto riguarda le previsioni meteo relative a Kunming, in Cina, cielo parzialmente nuvoloso con possibilità di precipitazioni al 24%. La temperatura minima risulta essere di 13°, mentre la massima si attesta sui  22°. L’umidità percepita è dell’85%, mentre il vento soffia a 11 km/h.

    Improvviso crollo sulla linea ferroviaria in Cina: ci sono morti e dispersi

    Nelle scorse ore si è consumata una terribile tragedia in Cina, dove – secondo quanto riportato da “Diariobasta.com” – si è verificato il crollo di alcune rocce sulla ferrovia Chengdu-Kunming, vale a dire un’importante linea ferroviaria che si trova nel sud-ovest della Cina. In quel momento 17 operai stavano lavorando per riparare una frana danneggiata in precedenza.

    Improvviso crollo sulla linea ferroviaria in Cina: recuperati i corpi di 4 operai

    In Cina, dunque, si è verificato il crollo di alcune rocce sull’importante linea ferroviaria Chengdu-Kunming, localizzata a sud-ovest del Paese. Stando a quanto riportato da “Diariobasta.com”, in queste ore sono stati rinvenuti i corpi di quattro operai senza vita, con la pubblica sicurezza che sta cercando di verificarne l’identità. Nel frattempo si sta procedendo con i soccorsi e le ricerche, nel tentativo di individuare i dispersi: in tal senso, il dipartimento ferroviario ha inviato sul posto 750 soccorritori, 52 squadre meccaniche, 18 droni e rilevatori di persone per cercare tutti coloro che si trovano sotto le macerie.

  • Edificio crolla in Nigeria: ci sono 12 morti e 4 feriti

    Nelle scorse settimane si è registrato un altro crollo che ha provocato morti e feriti. In quel caso, però, la tragedia si è verificata in Nigeria, precisamente a Jos, capitale dello stato di Plateau, dove – secondo quanto riportato da “Elconfidencial.com” – almeno dodici persone sono morte nel crollo di un edificio di tre piani. A darne la notizia è stata l’Agenzia nazionale per la gestione delle emergenze (NEMA) del Paese.

  • Edificio crolla in Nigeria: le cause della tragedia

    Il capo delle operazioni di salvataggio NEMA, Nurudeen Musa – come si legge su  “Elconfidencial.com” – provando a fare chiarezza sul bilancio delle vittime del crollo dell’edificio a Jos, capitale dello stato di Plateau, in Nigeria, ha sottolineato che otto persone sono state trovate morte immediatamente dopo le prime ricerche effettuate tra le macerie, mentre altre quattro vittime sono state rinvenute in un secondo momento. Va sottolineato come tali tragedie si verifichino piuttosto di frequente in Nigeria per via della scarsa regolamentazione di questi edifici, l’impiego di manodopera non qualificata e l’uso di materiale scadente.

  • Crolla edificio a Medellín: due morti e due feriti

    Nelle scorse settimane, inoltre, si è verificato un altro crollo che ha provocato delle vittime, questa volta a Medellín, in Colombia. In questo caso a crollare è stato un edificio di tre piani. Stando a quanto riferito dal Dipartimento amministrativo per la gestione dei rischi di catastrofi (DAGRD) – come riportato da “Cnn.com” – il bilancio della tragedia vede la morte di due persone, oltre al ferimento di altre due.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Nunzio Corrasco

Laureato in Scienze Politiche e giornalista pubblicista, fin dai primi anni di liceo ho sempre coltivato la passione per la scrittura. Ho iniziato a svolgere questa attività dal 2011 ed ho avuto la possibilità di collaborare con diversi siti. Mi sono sempre occupato di scrivere notizie relative a tutto ciò che riguarda l'attualità. Esperto nel settore relativo alla salute e in quello scientifico-tecnologico, appassionato di cronaca meteo, geofisica e terremoti. Il mio motto è: “Solo chi è abbastanza folle da credere di poter cambiare il mondo, lo cambia davvero”.

SEGUICI SU: