Venerdì 19 Luglio
Scarica la nostra app
Segnala

Ison è realmente morta? La cometa fa ancora parlare di sé

di

Ison forse è sopravvissuta al Sole: saranno decisivi i prossimi giorni per saperlo

Certo che se Ison fosse una persona vera, reale ed esistente, sarebbe una vera maestra di comunicazione; riesce sempre a far parlare di sé, non dà mai riferimenti certi, tutti l’aspettano con ansia, cercano di avvistarla con i telescopi, sparisce e, forse, poi rientra. Da qualche mese a questa parte, questa cometa tiene tutti con il fiato sospeso: doveva essere l’oggetto luminoso sopra le nostre teste nel periodo natalizio, creando quindi ulteriore suggestione, poi invece la notizia, di qualche giorno fa, secondo cui Ison non avrebbe resistito all’azione solare. Milioni di anni di storia, evaporati in tutti i sensi per via di quel passaggio troppo ravvicinato verso la nostra stella; troppo piccolo il suo nucleo di roccia e ghiaccio per resistere all’azione solare e così, sembrava che Ison avesse fatto una brutta fine. Delusi gli appassionati, non gli scienziati, i quali invece si fregavano le mani al sol pensiero di studiare tutti i dati della scia della Ison che fu. Invece, come per l’appunto ogni “mostro” di comunicazione” che si rispetti, ecco che il corpo celeste dà l’ennesimo colpo di scena: Ison è riapparsa.

ison2

Da RaiNews24, si apprende come dal satellite appare una nuova scia: potrebbe essere lei, l’oggetto del mistero, la cometa più chiacchierata del momento, la quale evidentemente non aveva distrutto del tutto il suo nucleo e si sta adesso nuovamente riorganizzando, con una piccola scia luminosa pronta di nuovo a far rotta verso i nostri sguardi terrestri. Sarà veramente così? Ison ha scelto di far parlare di lei, anche se malconcia dopo l’attraversamento del Sole: solo nei prossimi giorni infatti, sapremo realmente la verità.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

SEGUICI SU: