Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 14 Gennaio
Scarica la nostra app
Segnala

Kazakistan, l’aumento del gas scatena la guerriglia per strada: ecco cosa sta accadendo

La Russia è intervenuta inviando una squadra di paracadutisti: la situazione è ancora fuori controllo

Kazakistan, l’aumento del gas scatena la guerriglia per strada: ecco cosa sta accadendo
Le immagini della rivolta in Kazakistan

Il malcontento per l’aumento del gas è sfociato in una violenta protesta di piazza: oltre 1000 i feriti

Sta assumendo di ora in ora dei contorni sempre più drammatici la clamorosa rivolta scoppiata in Kazakistan contro l’aumento esponenziale dei prezzi del gas. Per sedare le rivolte, la Russia ha deciso di inviare una squadra di paracadutisti, anche se la situazione sembra al momento ancora fuori controllo. Ha destato scalpore la morte di dodici membri delle forze dell’ordine, periti durante gli scontri con i manifestanti ad Almaty, la più grande città del Kazakistan. Addirittura il corpo di una delle vittime è stata trovata con la testa mozzata.

La più grande rivolta dal 1991

I disordini causati dall’aumento dei prezzi del carburante si sono tramutati nella più grande proteste mai scoppiata nel piccolo paese dall’indipendenza nel 1991. Il presidente kazako, Kassym-Jomart Tokayev, aveva fatto appello alla Collective Security Treaty Organization (CSTO), un’alleanza militare di Russia, Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan e Tagikistan, ritenendo che i focolai di protesta fossero fomentate da associazioni “terroristiche” addestrate all’estero.

Spari sui manifestanti

Diversi mezzi corazzati e decine di truppe sono entrate nella piazza principale di Almaty dove centinaia di persone stavano protestando contro il governo per il terzo giorno, secondo quanto ha riportato la Reuters in un dispaccio di agenzia pubblicato nella mattinata di oggi. I testimoni hanno riferito di spari mentre le truppe si avvicinavano alla folla. Alcuni video che girano in rete hanno mostrato truppe che pattugliavano le strade nebbiose di Almaty durante la notte, in un contesto in cui le città sono state prese d’assalto e i negozi saccheggiati. CONTINUA A LEGGERE…

Oltre mille i feriti

Alcune riprese mandate in onda dalla televisione di stato kazaka, hanno documentato la presenza di un mucchio di armi per strada, con persone che si avvicinavano per brandirle. Al momento, stando a quanto riferito dall’agenzia di stampa TASS, 1.000 persone sono state ferite durante le proteste e più di 400 sono dovute ricorrere alle cure in ospedale.

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Marco Antonio Tringali

Coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per importanti siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia passione innata per il giornalismo.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia