Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 27 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

Reddito di Cittadinanza, chi rifiuta il lavoro perde il sussidio: la proposta di Di Maio

Reddito di Cittadinanza, l'ex capo politico del M5S Luigi Di Maio apre alle modifiche: "Giusto che chi rifiuta il lavoro perda il sussidio. Ecco cosa non sta funzionando"

Reddito di Cittadinanza, chi rifiuta il lavoro perde il sussidio: la proposta di Di Maio
Reddito di Cittadinanza, chi rifiuta il lavoro perde il sussidio: la proposta di Di Maio - Foto Il Giornale
1 di 2
  • Reddito di Cittadinanza, si discute sulle modifiche

    Da ormai diverse settimane si discute sulle modifiche al Reddito di Cittadinanza: è chiaro più o meno a tutti che alcuni meccanismi del sussidio non funzionino e vadano per questo rivisti. È di questo avviso anche Luigi Di Maio, ministro degli Esterni ed ex capo politico del Movimento Cinque Stelle, il partito che ha proposto la misura: “Io sono il primo a dire che non sta funzionando il sistema della domanda e dell’offerta”, ha detto nel corso di un comizio elettorale a Palermo. Leggi anche Reddito di cittadinanza verso l’abolizione? Ecco la posizione di Conte

    Di Maio sul Reddito di Cittadinanza: ecco cosa non sta funzionando

    Tra i problemi principali del Reddito di Cittadinanza c’è senza dubbio il mancato inserimento neo mondo del lavoro: “C’è gente sul mercato del lavoro disponibile, ci sono imprenditori che fanno proposte ma questi due mondi non si stanno incontrando perché non stanno funzionando i sistemi dei centri per l’impiego e dei software che devono assistere i centri per l’impiego”, è quanto riporta Fanpage.it. Insomma: che la misura vada rivista è ormai chiaro a tutti. Leggi anche Reddito di Cittadinanza, novità in arrivo: nuovi obblighi, ecco cosa cambia

    Di Maio: “Chi rifiuta il lavoro può perdere il reddito”

    Luigi Di Maio si è detto quindi d’accordo su una proposta lanciata nelle ultime settimane: “Ben vengano tutti gli interventi che servono a dire che, se un datore di lavoro fa una proposta dignitosa ad un precettore del reddito e quello la rifiuta, quello può perdere il reddito. Ben vengano tutte queste proposte, ma non accetto lezioni sul reddito di cittadinanza da chi, prima delle due leggi che ho firmato io, il decreto Dignità e il reddito di cittadinanza, in questo Paese aveva costruito un sistema di assunzioni per i giovani con i voucher che avevano provocato una concorrenza al ribasso”. Leggi anche Reddito di Cittadinanza, aumentato il limite di prelievo: tutti i dettagli

    CONTINUA A LEGGERE

  • Di Maio: “Perfezioniamo il sistema della domanda e dell’offerta”

    Piena apertura, quindi, da parte del Movimento 5 Stelle: “Se c’è qualcosa da migliorare, miglioriamola. In piena pandemia ha salvato la vita a milioni di persone. Nel post-pandemia, perfezioniamo il sistema della domanda e dell’offerta”. Secondo il ministro degli Esteri, però, gli attacchi arrivano da chi “sta provando a riprendersi il vitalizio e con gli stipendi che mi sembrano molto più generosi di quelli degli italiani”.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Biagio Romano

Classe '93, napoletano di nascita, interista di fede. Scrivo sul web da quando avevo 16 anni: prima per hobby, poi per lavoro. Curioso di natura, amo le sfide (soprattutto vincerle). Mi affascinano il mondo dell'informazione e quello della comunicazione.

SEGUICI SU:

Ultima Ora

Ultima Ora Terremoto

Oroscopo e Astrologia