Reddito di Cittadinanza, ora si conoscono le date: il primo assegno arriverà il 15 o il 30 marzo

Pubblicato da Danilo De Luca

Segnala
  • Il Vicepremier promette il sussidio anche in caso di stop da parte della UE. Il versamento sarà su una card

    Reddito di cittadinanza

    Reddito di cittadinanza: parla Di Maio

    Reddito di cittadinanza: parla Di Maio

    Il reddito di cittadinanza sarà presto cosa fatta. Da fonti governative sono state confermate le date in cui prenderà il via. A comunicarle è stato direttamente il vice-premier Luigi Di Maio, leader del MoVimento 5 Stelle, che del sussidio a chi vive sotto la soglia di povertà ha fatto un cavallo di battaglia nel corso della campagna elettorale. Non solo: il Ministro del lavoro ha sottolineato che il reddito di cittadinanza è al centro della Legge di Bilancio e sarà portato a compimento anche in caso di parere contrario della UE.

    Le possibili date

    Intervenendo a Il Mattino, Luigi Di Maio ha dato informazioni più specifiche sul reddito di cittadinanza, specificando anche le date in cui verranno versati i primi soldi: “I 780 euro nelle tasche degli aventi diritto arriveranno a marzo prossimo, potrà essere il giorno 15 o 30, sicuramente – scherza – non il primo aprile visto che l’ironia si sprecherebbe.

    Avanti anche senza ok UE

    Mentre la Legge di Bilancio 2019 resta al vaglio da parte dell’UE, il leader pentastellato chiarisce la volontà proseguire a prescindere: “Siamo pronti al dialogo con l’Ue, disponibili a tagliare gli sprechi, dismettere immobili ma non i tesori dello Stato, applicare clausole per lo sforamento del 2,4%, ma il reddito di cittadinanza, la quota 100 per le pensioni, il fondo per i truffati delle banche, i soldi per le start up innovative, soprattutto del Mezzogiorno, non si toccano.”

  • Questione inceneritori in Campania

    Il focus dell’intervista si sposta poi sulla questione inceneritori, che ha rischiato di creare una nuova frattura in seno alla maggioranza. Di Maio ha specificato che la prossima Manovra metterà a disposizione le risorse per affrontare al meglio la questione rifiuti. Nulla però è stato riferito a proposito del possibile attrito generato dalla diversità di vedute tra i due blocchi dell’esecutivo.

    Di Maio promette 5 anni al Governo

    Pieno accordo tra i due leader, Di Maio e Salvini, per ciò che invece concerne le previsioni sulla durata del Governo attuale: come il numero 1 del Carroccio, anche l’ex Vicepresidente della Camera promette longevità, assicurando che: “il vento del cambiamento soffia anche nel resto d’Europa”.

  • FREDDO e NEVE in arrivo, vediamo la tendenza meteo

    Previsioni meteo della tua località

    Aggiornato da Marco Reda

Iscriviti alla nostra newsletter

Danilo De Luca

Web editor dal 2013, scrittore per passione dacché mi ricordi. Innamorato delle parole e del loro potere intrinseco, mi piace sperimentare, giocare con i significati e con le molteplici forme del linguaggio verbale. Coltivo con distrazione ed enfasi intermittente interessi vari e incostanti, che spaziano dallo sport all’attualità, dalla politica alla letteratura. Divoro film e serie tv quando ne ho voglia, per puro diletto, amore per la scoperta, desiderio di confronto o noia. La tecnologia, in tutte le sue evoluzioni, applicazioni e conseguenze sociali, non cessa mai di affascinarmi e sorprendermi.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter