Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Venerdì 20 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

Reddito di Cittadinanza 2019, il mistero delle tessere “fantasma”: chi dovrà stamparle ?

Reddito di cittadinanza
Reddito di cittadinanza: la verità sule tessere
1 di 3
  • Di Maio: “Non c’è nessun giallo“. Ma la legge sul reddito di cittadinanza ancora non c’è. Si tratta di un bluff?

    Reddito di cittadinanza

    Reddito di cittadinanza: la verità sule tessere

    Reddito di cittadinanza: qual è la verità sule tessere in stampa?

    Proseguono le polemiche sul reddito di cittadinanza, il sussidio statale varato dal M5S che, almeno nei programmi dell’esecutivo in carica, verrà erogato agli aventi diritto da marzo-aprile 2019. A parziale dimostrazione di quanto fossero serie le intenzioni dell’esecutivo, il leader M5S Luigi Di Maio aveva annunciato, già una settimana fa, di aver predisposto la stampa delle prime 5-6 mila tessere elettroniche, utili per gestire l’erogazione dell’assegno e il suo tracciamento. Anche se qualche intoppo è nato in merito a questa procedura.

    Non c’è nessuna legge che regolamenti il sussidio

    Da due settimane ho dato ordine al mio staff di lavorare con Poste per tutto, inclusa la stampa delle tessere, non c’è nessun giallo“. Con queste parole, il vice premier Di Maio aveva dato concretezza al provvedimento, vero cavallo di battaglia della campagna elettorale grillina. Invece, l’iter normativo della soluzione di assistenzialismo alle fasce di contribuzioni più deboli si sta rivelando più complicato del previsto. La stampa delle tessere, ad oggi, non sarebbe possibile dato che, mancando una legge che ne ufficializzi l’entrata in vigore, non sarebbe possibile indire una gara d’appalto e, di conseguenza, assegnare a una società la messa in opera delle card.

    Fonte: Corriere.it

    La reazione della Castelli a Otto e Mezzo

    Altra prova a sostegno della tesi che le tessere non sarebbero davvero in stampa è stata fornita, durante la trasmissione di La7 Otto e Mezzo da parte di Laura Castelli, sottosegretaria all’economia in rappresentanza del M5S, che, incalzata da Sallusti sulla questione ha glissato, senza fornire risposte esaustive.

  • La legge dopo Natale

    I lavori parlamentari relativi al Disegno di Legge sul reddito di cittadinanza non inizieranno prima di fine dicembre. Ora c’è da licenziare la Legge di Bilancio 2019, ancora alle prese con le beghe tra Italia e Unione Europea e con il conseguente rischio di sanzioni da parte della Comunità. Solo dopo l’approvazione della norma sarà possibile procedere alo stanziamento di nuovi fondi. Fino ad allora, tutto dovrebbe restare bloccato.

    Si è trattato di un bluff?

    I detrattori della frangia grillina suggeriscono che, alla base dei proclami di Luigi Di Maio di pochi giorni fa ci sarebbe una strategia volta ad acquisire consenti, un bluff a tutti gli effetti tentato nel tentativo di arginare la crescita costante della Lega ai danni, tra gli altri, anche del MoVimento.  Restiamo però nell’ambito delle congetture, l’unica certezza è che non esistano notizie ufficiali in merito.

    Fonte: IlGiornale.it

  • La Lega aumenta i consensi

    In effetti, negli ultimi 20 giorni i sondaggi hanno mostrato uno scenario politico che muta, tendendo sempre più dalla parte del Carroccio. Il partito di Salvini, sull’onda del DL Sicurezza, è dato in crescita costante da tutti i principali sondaggisti, a differenza del MoVimento 5 Stelle, in flessione. Il gap tra i due blocchi di governo è dato, in alcuni casi, addirittura al 9%.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Danilo De Luca

Web editor dal 2013, scrittore per passione dacché mi ricordi. Innamorato delle parole e del loro potere intrinseco, mi piace sperimentare, giocare con i significati e con le molteplici forme del linguaggio verbale. Coltivo con distrazione ed enfasi intermittente interessi vari e incostanti, che spaziano dallo sport all’attualità, dalla politica alla letteratura. Divoro film e serie tv quando ne ho voglia, per puro diletto, amore per la scoperta, desiderio di confronto o noia. La tecnologia, in tutte le sue evoluzioni, applicazioni e conseguenze sociali, non cessa mai di affascinarmi e sorprendermi.