NanoPress

Sclerosi Multipla: professore canadese boccia metodo Zamboni

Pubblicato da Fabio Diferdinando

Segnala

Messo di nuovo in dubbio il metodo Zamboni sulla sua efficacia contro la Sclerosi Multipla

Ian Rodger, professore emerito di medicina in Canada alla Michael G. DeGroote School of Medicine, ha bocciato il metodo Zamboni nella sua efficacia contro la Sclerosi Multipla, asserendo che in base ad una ricerca effettuata, non emergono effetti curativi verso la patologia ed i suoi sintomi. Secca la risposta di Zamboni e del suo collega dell’università di Ferrara, professor Mirko Tessari, i quali dopo aver esaminato il testo, pubblicato sulla rivista scientifica Plos One, hanno dichiarato di trovarlo privo di elementi giusti per arrivare a questa affermazione.

Professore canadese mette in dubbio metodo Zamboni

Professore canadese mette in dubbio metodo Zamboni

Il Canada fu uno dei primi Stati ad accettare ed ascoltare con attenzione il professore ferrarese sull’insufficienza venosa correlata alla Sclerosi Multipla. Molte polemiche ruotano attorno a questo metodo ed anche tra i pazienti vi è una vera battaglia tra, chi si dice estremamente soddisfatto e chi non ne ha trovato benefici.

Fabio Diferdinando
fabio.diferdinando@infosismeteo.com

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter