Lunedì 19 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

Sondaggi elettorali 15 febbraio 2019 | Intenzioni di voto | Stima seggi Parlamento Europee

Sondaggi Elezioni Europee 2019: la Supermedia premia la Lega e FI, in calo PD e M5S. Maggiornaza Juncker in forte ribasso, crescono di seggi i Nazionalisti

Sondaggi Europee 2019 del 15 febbraio 2019 - Intenzioni di voto e stima seggi EuroParlamento
1 di 3
  • Sondaggi politici elettorali 15 febbraio 2019

    In questo articolo vi presentiamo le intenzioni di voto dei partiti italiani alle Elezioni Europee 2019, secondo la Supermedia dei sondaggi presentata nel corso della trasmissione Omnibus La7 del 15 febbraio 2019, i dati sono forniti da YouTrend/Agi. Inoltre, una stima dei seggi al Parlamento Europeo.

    Sondaggi Supermedia, intenzioni di voto: tiene il Governo, meno il M5S

    La Lega vale il 32,6%, in rialzo dello 0,6% rispetto a due settimane prima. Perde lo 0,8% il Movimento 5 Stelle che scende al 24,8%. Il Governo gode ancora della maggioranza dei consensi degli italiani (57,4%), ma aumenta il gap tra le forza politiche dei due vicepremier: il M5S di Di Maio accusa uno svantaggio del 7,8% rispetto alla Lega di Salvini.

     

  • Sondaggi Supermedia, intenzioni di voto: PD in calo, sale FI

    Il Partito Democratico non recupera i voti persi dal M5S, segno che gli elettori che hanno votato i pentastellati, stanno andando più che altro verso la Lega, e comunque a destra e non a sinistra. Infatti, il PD perde mezzo punto e scende al 17,3%, mentre Forza Italia guadagna lo 0,3% e sale al 9,6%. In calo Fratelli d’Italia che cede lo 0,3% e si attesta al 4,2%. Balzo in avanti di Più Europa che raggiunge il 3,3%, in crescita di mezzo punto.

    Sondaggi Elezioni Europee 2019: stima seggi Europarlamento

    E’ tutto da vedere se ci saranno spostamenti negli schieramenti classici. Dove si posizioneranno i 5 Stelle, la Lega si unirà ancora con la Le Pen e gli altri partiti sovranisti? I Popolari cercheranno di portare dalla loro parte qualche partito sovranista? In attesa di avere la risposta a tali domande, parola ai numeri.

    • PPE (Popolari) 176
    • S&D (Socialisti) 136
    • Alde (Liberali) 95
    • TOTALE MAGGIORANZA JUNCKER 407
    • ECR (Conservatori) 59
    • ENF (Nazionalisti) 64
    • GUE/NGL (Sinistra) 51
    • G/EFA (Verdi) 43
    • EFDD (M5S) 37
    • ALTRI/NON ISCRITTI 44
    • TOTALE 705

    Ma qual era la situazione all’Europarlamento dopo le Elezioni Europee del 2014?

  • Seggi Europarlamento post Elezioni Europee 2014, confronto sondaggi

    I Popolari perderebbero 45 seggi, i Socialisti 55, mentre i Liberali ne guadagnerebbero 28. Ciò vuol dire che la maggioranza Juncker registrerebbe un saldo negativo totale di 72 seggi. I Conservatori perderebbero 11 seggi, la Sinistra 1, I Verdi 7, il M5S 11. A guadagnare solo i Nazionalisti con 27 seggi in più. Altri/Non iscritti +29 seggi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Carmine Orlando

Redattore web, classe 1971. Rapito dalla dialettica, avvinto da saggi e manuali di psicologia, affascinato dalla scrittura, di quest’ultima mia passione ne ho fatto una professione, Esperto di sport, dal calcio in primis, pronostici compresi, ai motori tra Sbk, F1 e MotoGP, passando per il tennis, il basket e il volley, fino al ciclismo, lo sci alpino e il nuoto.. Sono appassionato di astrologia e di oroscopi ma anche di scienza e tecnologia, non che di statistiche per le lotterie, tutti argomenti di cui scrivo. Alzo sempre l’asticella dei miei obiettivi, conscio che si può sempre imparare e migliorare. La resa non è contemplata nel mio modus vivendi.