Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 19 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

Sondaggi politici elettorali: crollo della Lega, perde consensi anche il M5S | Le intenzioni di voto Dicembre 2018

Sondaggi politici elettorali
Sondaggi politici elettorali: si ferma crescita Lega
1 di 3
  • I sondaggi politici elettorali pubblicati da “Corriere.it” mostrano una flessione del Governo. L’analisi sull’andamento dei partiti politici italiani

    Sondaggi politici elettorali

    Sondaggi politici elettorali: si ferma crescita Lega

    Sondaggi politici elettorali: si ferma la crescita della Lega

    Corriere.it ha reso noti i nuovi sondaggi politici elettorali, illustrando le intenzioni di voto degli elettori italiani ad oggi e le oscillazioni del consenso degli ultimi mesi. Il dato principale riguarda la prima interruzione nell’ascesa dei favori acquisiti dalla Lega di Matteo Salvini, che per la prima volta da quando è al potere fa segnare una regressione. Male anche il Movimento 5 Stelle.

    La Lega perde il 3% in un mese

    Il consenso del Carroccio si attesta al 33%, quasi al doppio rispetto ai dati elettorali di marzo scorso. Il dato, per quanto incoraggiante, segnala però il primo passo indietro della Lega da marzo a oggi: la rilevazione di un mese prima dava il Carroccio al 36,2%, facendo dunque segnale un calo di oltre 3 punti percentuali. A pesare è il segmento dei lavoratori autonomi – da sempre zoccolo duro dell’elettorato leghista – indispettito dalle opposizione del partito di Salvini alle grandi opere come la Tav.

    In flessione M5S

    La fiducia degli elettori nei confronti di Di Maio è a picco, attestandosi ora al 43% contro il 58% di luglio (-15% in mesi). Il consenso pentastellato è dato ora al 27%, in regressione dello 0,7% in un mese e del 5% dalle elezioni di marzo. Il M5S ha pagato alcune politiche in contraddizione con quelle degli alleati di governo e con un elettorato disomogeneo, spesso vicino alle posizioni della Lega.

  • Il governo regge

    La fiducia nel Governo Conte ha vissuto diverse fasi e attraversa ora quella di maggior calo: al momento, il consenso è al 55%, sempre al di sopra della maggioranza assoluta, ma in calo di 5 punti da settembre e addirittura di 13 punti da luglio, fase nella quale l’approvazione per l’esecutivo aveva raggiunto il suo picco più alto (68%).

    Il Partito Democratico limita i danni

    Nonostante una campagna per le primarie spesso mediaticamente fragile e le minacce di una scissione interna – con Renzi leader di un nuovo gruppo di sinistra indipendente – il PD arresta il proprio tracollo. Al momento, il principale blocco di centrosinistra è dato sugli stessi valori delle elezioni scorse, al 18%. Le condizioni del partito andranno poi valutate nelle settimane successive alle primarie.

  • Forza Italia schiacciata

    A pagare lo scotto maggiore dell’impetuosa ascesa della Lega è stata soprattutto Forza Italia, che ha quasi dimezzato il proprio consenso da marzo ed è data ora all’8%. Il problema emergente è sempre lo stesso: l’assenza di un leader carismatico in grado di raccogliere il testimone pesantissimo di Silvio Berlusconi, ormai sempre più ai margini della politica, mediatica e fattuale. Probabilmente, il partito necessita di un cambio di cultura ai vertici della dirigenza.

    Fonte: Corriere.it

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Danilo De Luca

Web editor dal 2013, scrittore per passione dacché mi ricordi. Innamorato delle parole e del loro potere intrinseco, mi piace sperimentare, giocare con i significati e con le molteplici forme del linguaggio verbale. Coltivo con distrazione ed enfasi intermittente interessi vari e incostanti, che spaziano dallo sport all’attualità, dalla politica alla letteratura. Divoro film e serie tv quando ne ho voglia, per puro diletto, amore per la scoperta, desiderio di confronto o noia. La tecnologia, in tutte le sue evoluzioni, applicazioni e conseguenze sociali, non cessa mai di affascinarmi e sorprendermi.