NanoPress

Spread BTP/BUND in tempo reale, lunedì 29 ottobre 2018: il differenziale chiude vicino quota 300. Positiva Piazza Affari

Pubblicato da Marco Antonio Tringali

Segnala
  • Seguite con noi gli aggiornamenti sullo spread Btp/Bund per la giornata di oggi, lunedì 29 ottobre 2018.

    Spread BTP/BUND in tempo reale, lunedì 29 ottobre 2018: il differenziale chiude vicino quota 300. Positiva Piazza Affari – Anche oggi, lunedì 29 ottobre 2018, seguiremo gli aggiornamenti sullo Spread BTP/BUND in tempo reale con l’andamento degli indici delle principali Borse Europee.

    Ore 17:29 Spread Btp/Bund 297,60 (-4,55%), Ftse Mib +2,00%, Dax +1,38%, Cac 40 +0,57%, Euro-Dollaro 1,139055 (-0,11%), Petrolio 67,13 (-0,25%). 

    Ore 17:00 Spread Btp/Bund 291,00 (-6,67%), Ftse Mib +2,32%, Dax +1,63%, Cac 40 +0,88%, Euro-Dollaro 1,139915 (-0,04%), Petrolio 67,11 (-0,24%). 

    Ore 15:45 Spread Btp/Bund 290,10 (-6,96%), Ftse Mib +2,50%, Dax +2,07%, Cac 40 +1,15%, Euro-Dollaro 1,13759 (-0,25%), Petrolio 67,15 (-0,25%). 

    Ore 14:45 Spread Btp/Bund 292,40 (-6,22%), Ftse Mib +2,25%, Dax +1,94%, Cac 40 +0,78%, Euro-Dollaro 1,137765 (-0,23%), Petrolio 67,20 (-0,58%). 

    Ore 13:45 Spread Btp/Bund 292 (-6,35%), Ftse Mib +2,07%, Dax +2.03%, Cac 40 +1,19%, Euro-Dollaro 1,139205 (-0,10%%), Petrolio 67,59 (0,00%). 

    Ore 11:45 Spread Btp/Bund 292,70 (-6,13%), Ftse Mib +2,63%, Dax +1,59%, Cac 40 +0,26%, Euro-Dollaro 1,140605 (+0,02%), Petrolio 67,39 (-0,30%). 

    Ore 10:00 Apertura in forte calo per lo Spread Btp/Bund che si attesta adesso sotto i 300 punti, a 299,70 con un calo di quasi 4 punti percentuali. Apertura in positivo per le Borse Europee, con Milano che apre a +0,95% mentre il Dax segna adesso il +0,38%.

    C’è molta attesa sull’atteggiamento degli investitori dopo il giudizio dell’agenzia di rating, Standard & Poor’s che non ha declassato i titoli italiani, ma ha variato in negativo l’outlook. Non avrà minor impatto l’esito delle elezioni in Assia che hanno visto, dopo la Baviera, crollare ancora il Cdu e l’Spd a beneficio delle forze populiste e della destra. Una nuova battuta d’arresto per la cancelliera Angela Merkel, che potrebbe avere notevoli ripercussioni anche sulla stabilità del governo nazionale.

    Ieri, il ministro dell’economia italiano, Giovanni Tria, ha ribadito ancora una volta che lo spread BTP/BUND a questi livelli può comportare enormi danni al nostro sistema economico e bancario. Rimane alta la tensione tra il governo italiano e Mario Draghi dopo la risposta al vetriolo del vicepremier Di Maio al governatore della BCE e le accuse di remare contro il nostro paese. ‘Non credo che lo spread sia condizionato dalla nostra manovra’ ha dichiarato invece il ministro Tria intervenendo alla festa del Foglio a Firenze. Secondo Tria non ci sarebbero, nei fondamentali della nostra economia, giustificazione allo scetticismo degli investitori. [….]

  • Pesa invece, secondo lo stesso Tria, l’incertezza del quadro politico e i dubbi sulla stabilità del governo. Su questa pagina potrete seguire l’andamento in tempo reale dello Spread BTP/BUND e dei principali indici, con aggiornamenti frequenti e commenti sull’andamento della seduta di oggi e sui fatti salienti. [….]

  • Inizia una settimana carica di piogge 

    Cerca qui le previsioni meteo della tua località

    A cura di Marco Antonio Tringali

Iscriviti alla nostra newsletter

Marco Antonio Tringali

Chitarrista per hobby, coltivo da anni la passione per la scrittura e per i social network. La ricerca della verità, purchè animata da onestà intellettuale, è una delle mie sfide. Scrivo da diversi anni per alcuni siti di informazione che mi danno l'opportunità di dare sfogo alla mia grande passione innata per il giornalismo. Amo scrivere di politica, economia (adoro i testi di Stigliz e i saggi di Rampini), salute, attualità e sport. Spero di poterne fare un mestiere in grado di darmi stabilità e certezze. L'idea che ho della vita la condenso in una metafora tratta dal volley: se la vita ti pone davanti ad un muro, affrontalo con le mani alzate...

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter