Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 16 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

Terribile tragedia, il traghetto carico di passeggeri sta affondando: ci sono decine di morti, feriti gravi e dispersi. E’ una lotta contro il tempo in Indonesia

Terribile tragedia in Indonesia: affonda traghetto con 50 passeggeri a bordo. Ci sono morti e dispersi

Il traghetto carico di passeggeri sta affondando nell'Oceano Pacifico
1 di 4
  • Previsioni meteo Giacarta

    Al momento della tragedia le condizioni meteo erano nuvolose, con mare piuttosto mosso e ventilazione sostenuta. Le condizioni stanno migliorando sulla zona e nel corso delle prossime ore le schiarite diverranno sempre più ampie e le temperature torneranno ad aumentare. Per la giornata odierna intanto i valori saranno compresi tra i 23 e i 30 gradi, mentre nei prossimi giorni si dovrebbero superare i 32-33 °C.

    Traghetto si capovolge presso Giacarta

    Un traghetto che trasportava 50 persone si è capovolto al largo dell’isola indonesiana di Giacarta ed è affondato poco fa. Purtroppo ci sono vittime e feriti e ancora adesso risultano esserci dei soccorritori in azione, soprattutto per cercare di recuperare i corpi che mancano all’appello.

    Vittime, feriti e dispersi

    Il bilancio delle vittime parla di 15 morti e secondo le fonti ufficiali i dispersi sono almeno tre. Le cause dell’incidente sono ancora da chiarire ma si pensa che il maltempo e le condizioni di sovraffollamento del traghetto possano essere quelle principali. Le squadre di ricerca hanno recuperato 13 cadaveri, portando il numero delle vittime a 15, e salvato 31 sopravvissuti, alcuni feriti (Fonte:tg24.sky.it).

  • Le parole del portavoce di Polizia

    “Pensiamo che la barca fosse sovraccarica. E’ stata colpita da una grande ondata, si è capovolta vicino all’isola di Madura ed è affondata”, ha spiegato il portavoce della polizia, Frans Barung Mangera. Attualmente sul posto sono ancora a lavoro soccorritori per cercare i tre dispersi in mare. Le condizioni meteo non facilitano le ricerche perchè in zona continuano a soffiare forti venti che rendono il mare piuttosto mosso.

  • Molti incidenti di navi e traghetti

    Purtroppo nelle ultime settimane abbiamo riportato diversi incidenti in mare, che hanno visto coinvolte barche, navi, traghetti. Prima di questo dell‘Indonesia, altra tragedia in Africa, nei pressi del Congo. Qui però, ancor più che nei Paesi del Pacifico, incidenti navali non sono affatto rari e, come spesso accade anche in questa zona dell’Africa centrale, sono legati la maggior parte delle volte a un sovraffollamento delle navi stesse o anche a viaggi che vengono compiuti in condizioni meteo severamente proibitive. Nel frattempo la situazione resta difficile in Indonesia nei pressi dell’isola di Giacarta, dove è una lotta contro il tempo per salvare i dispersi. Seguiranno ulteriori aggiornamenti qualora ci fossero delle novità a riguardo, restate sempre con noi per avere informazioni dettagliate sia per quanto riguarda l’Italia che l’estero.

  • Seguiteci sul canale Youtube

    Vi invitiamo, come sempre, a seguire tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e per i prossimi giorni, sia sul nostro sito che sul canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.