Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 23 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

Terribile tragedia poco fa, aereo bimotore si schianta al suolo: ci sono diversi morti. Ecco quello che è accaduto alle Hawaii

Tragedia alle Hawaii, aereo bimotore si schianta al suolo. Nessun superstite

Incidente aereo alle Hawaii, almeno 9 i morti
1 di 4
  • Previsioni meteo Hawaii

    Sul luogo al momento dell’incidente le condizioni meteo erano parzialmente nuvolose e la visibilità era buona. Le temperature tuttora oscillano tra i 21 e i 30 gradi, anche se nel corso delle prossime ore e soprattutto all’inizio della prossima settimana, queste tenderanno a calare e saranno possibili locali temporali.

    Aereo bimotore si schianta al suolo

    Nelle ultime settimane non sono state poche le tragedie che hanno visto protagonisti piccoli aerei o ultraleggeri. Non sono mancati nemmeno diversi atterraggi d’emergenza, questi causati localmente da guasti all’aereo stesso, fulmini o ancora da uccelli che vanno a colpire i motori. Un’altra tragedia ha colpito le Hawaii poche ore fa, dove un aereo bimotore è precipitato a terra, senza nessun superstite.

    Ci sono 9 morti

    Purtroppo non sembrerebbero esserci sopravvissuti alla terribile tragedia e le vittime sarebbero almeno nove. Il luogo dell’incidente sono le isole Hawaii, sulla costa nord di Oahu. Soccorritori in azione subito dopo lo schianto ma non c’è stato nulla da fare per i passeggeri a bordo. Il velivolo è precipitato vicino ad un piccolo aeroporto, la pista Dillingham Airfield. Il portavoce dei vigili del fuoco di Honolulu, Manuel Neves, ha affermato che al loro arrivo l’aereo era avvolto da alte fiamme che immediatamente sono state spente, purtroppo inutilmente.

  • Le parole del portavoce Tim Sakahara

    Il portavoce Tim Sakahara ha precisato che le persone a bordo sono rimaste tutte vittime dell’incidente. “Stiamo ancora mettendo insieme le informazioni sulla dinamica del volo”, ha detto il capo del dipartimento dei vigili del fuoco di Honolulu, Manuel Neves, citato dallo Honolulu Star-Advertiser. Nel corso delle prossime ore e dei prossimi giorni si cercherà di far chiarezza su quanto accaduto e sulle dinamiche dell’incidente (Fonte:tg24.sky.it).

  • Aereo: un mezzo generalmente sicuro

    Come detto, abbiamo riportato spesso di incidenti aerei, anche se l’aereo vero e proprio resta uno dei mezzi più sicuri di oggi. Gli incidenti aerei sono di gran lunga inferiori rispetto agli altri, in questi ultimi giorni però diversi voli hanno riscontrato delle problematiche che hanno imposto ai piloti di effettuare un atterraggio d’emergenza. Si tratta di situazioni che possono essere causati solo raramente da qualche malfunzionamento ma molto più spesso da eventuali violente turbolenze e soprattutto da uccelli che finiscono nel motore. Spesso questo accade durante il decollo, ed anche nelle ultime settimane casi simili sono accaduti in Italia. Tornando all’incidente delle Hawaii invece, non resta che attendere ulteriori indagini che sveleranno le cause che hanno portato al terribile schianto.

  • Pausa temporalesco e poi il grande caldo

    Tornando alla situazione meteo in Italia, ci attendiamo per oggi il passaggio di violenti temporali al nord e localmente anche al centro. Nella giornata di domani ultimi fenomeni al nord-est e lungo l’appennino centro-meridionale con temperature in calo al sud, poi con l’inizio della nuova settimana prenderà il via una lunga fase calda non solo per l’Italia ma per tutta l’Europa centro-occidentale, con possibili picchi superiori ai 40 gradi tra Francia e Germania.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.