Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 14 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

Scossa di terremoto profonda al sud Italia: torna a muoversi la terra in zona altamente sismica. Dati ufficiali INGV del sisma avvenuto in Sicilia

Scossa di terremoto al sud Italia ad una profondità di oltre 100 km: trema la terra nel basso Tirreno, dati ufficiali INGV

Terremoto profondo M 3.0 nel basso Tirreno
1 di 3
  • Terremoto: scossa al sud Italia

    Tantissime le scosse di terremoto registrate nella giornata odierna già in diversi paesi del mondo e in particolare lungo la “cintura di fuoco”. Continua a muoversi la terra in molte zone del pianeta caratterizzate da elevata sismicità, soprattutto nel Pacifico e nella zona dell’Anello di Fuoco. Nella giornata di oggi sono state registrate delle scosse anche nella nostra penisola. Quest’oggi è tornata a tremare la terra in Italia con scosse ben avvertite dalla popolazione in alcune zone del sud, come accaduto poco fa. Una scossa di terremoto M 3.0 è stata registrati in Sicilia, nel basso Tirreno, avvertite tra le isole Eolie, messinese e reggino in Calabria. Vediamo nel dettaglio la localizzazione del sisma secondo l’INGV.

    Terremoto M 3.0 nel basso Tirreno

    Una scossa di terremoto è stata registrate alle ore 17.07 nel basso Tirreno, davanti le cose del messinese ed è stata avvertita nelle zone prossime l’epicento vista la profondità. Il sisma ha avuto un ipocentro piuttosto profondo e fissato a circa 124 km secondo quanto riporta l’INGV. L’epicentro è invece stato localizzato a 26 Km a N di Messina (238439 abitanti), 37 Km a NW di Reggio di Calabria (183035 abitanti), 93 Km a N di Acireale (52622 abitanti), 96 Km a SW di Lamezia Terme (70714 abitanti). Un’altra scossa di terremoto M 2.7 è stata poi registrata nel mar Ionio settentrionale ma questa non avvertita sulla terraferma. Vediamo gli altri sismi in Italia delle ultime 24 ore.

    Terremoto M 2.7 nell’ascolano ieri: dati INGV

    Ricordiamo che scosse anche leggermente inferiori al secondo grado vengono ben avvertite nelle zone epicentrali del sisma e una M 2.7 viene percepita nettamente anche a distanza di km. Diverse infatti sono state le segnalazioni di avvertimento della scossa di questa mattina, preceduta nella notte da un altro sisma M 2.7 nel maceratese. Si tratta di scosse che hanno avuto un ipocentro tra i 20 e i 30 km e sono state potute essere percepite molto bene anche in superficie. Secondo l’INGV, il sisma che si è verificato nell’ascolano è avvenuto alle ore 8.43 ed ha avuto un epicentro localizzato a 3 km da Spinetoli e 3 km da Monsampolo e Castorano. Scossa avvertita in maniera molto lieve anche ad Ascoli Piceno e a San Benedetto del Tronto. Spostiamoci ora nel mondo dove a tremare intensamente è ancora una volta il Pacifico. TREMA SENZA SOSTA IL PACIFICO

  • Terremoti nel mondo: violentissima scossa M 6.8 in Cile

    Violentissima scossa di terremoto in Cile nella giornata di ieri con M 6.8, seguita poi da numerose altre intense scosse in giornata. La scossa più violenta ha avuto una magnitudo di poco inferiore al settimo grado (M 6.8) ed è avvenuta alle ore 6.09 (orario italiano) di questa mattina. Il sisma, secondo quanto riportato dall’EMSC, ha avuto un ipocentro fissato a 30 km e un epicentro localizzato a 69 km NNW of Vallenar, Chile / pop: 44,800, 98 km SSW of Copiapó, Chile / pop: 129,000. Questa scossa è stata seguita dopo 19 minuti da un’altra M 6.3 con lo stesso epicentro. Poco fa altre due intense scosse hanno interessato l’area, avvertite violentemente dalla popolazione. Sembrerebbe, stando a quanto riportato da alertageo.org, che ci siano stati anche dei lievi danni e delle evacuazioni di alcune persone a seguito del sisma M 6.8.

  • Seguiteci sulla nostra pagina

    Vi ricordiamo che potete restare aggiornati sempre con noi e non dimenticate di seguirci sulla nostra pagina. Infatti, su Centrometeoitaliano.it trovate aggiornamenti in diretta sulla situazione sismica sia in Italia che nel mondo.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: