Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 17 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

AVVISO NUBIFRAGI, violente grandinate stanno arrivando su tutte queste regioni. Addio primavera

In Italia sta per tornare l'inverno: forti grandinate sono previste in molte regioni

AVVISO NUBIFRAGI, intense grandinate stanno arrivando su tutte queste regioni. Addio primavera. Fonte foto: repertorio diariometropolitano
1 di 2
  • Le prossime ore saranno caratterizzate dal sole

    Il weekend è iniziato da poco, ma la buona notizia è che risulterà piuttosto stabile sulla nostra Penisola, con il cielo che sarà prevalentemente sereno o poco nuvoloso. Come mostrato dai modelli del nostro centro di calcolo, siamo in presenza dell’anticiclone che continuerà a caratterizzare la scena in Italia fino a domenica 24 marzo. Assisteremo, inoltre, ad un incremento delle temperature nella giornata di domani, in particolare al nord dove sarà possibile arrivare addirittura a superare i 20 gradi. La situazione meteo, però, vedrà un netto peggioramento a partire dalla giornata di lunedì, con temperature in sensibile diminuzione.

    Ad inizio settimana caleranno le temperature

    L’ingresso di una profonda saccatura fredda in discesa da Nord, determinerà a partire dal pomeriggio della giornata di lunedì 25 marzo un brusco e repentino cambio delle condizioni atmosferiche su gran parte del nostro Paese. Violenti temporali e grandinate localmente intense colpiranno infatti il Friuli Venezia-Giulia, l’Emilia-Romagna, il Veneto e le Marche, con maltempo diffuso anche su bassa Lombardia, Liguria, Toscana, Lazio e Umbria. I fenomeni saranno accompagnati da intense raffiche di vento, frequente attività elettrica ed improvvisi cali della temperatura.

  • Quanto durerà questa nuova fase invernale?

    Dunque, come già sottolineato, le temperature caleranno drasticamente in tutta Italia, con valori che torneranno ad essere al di sotto della media stagionale e potrebbero non superare i 10 gradi di massima, in particolar modo sul lato orientale dell’Italia e in alcune zone del settentrione. Se l’abbassamento termico riguarderà tutta la penisola, per quanto riguarda le precipitazioni, sarà il centro-sud a registrare le percentuali più alte di pioggia e neve a quote collinari. Soffermandoci sulla situazione legata al nord, invece, ad eccezione di alcuni rovesci, non vi saranno particolari precipitazioni da segnalare, soprattutto per ciò che concerne il nord-ovest, dove ci sarà da aspettare aprile per assistere a delle vere piogge primaverili. Per i dettagli relativi alla situazione meteo vi consigliamo di restare sempre aggiornati sul nostro sito meteo e sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 2

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: