NanoPress

Gli Alisei

Pubblicato da

Segnala

Premessa generale:

Gli alisei sono venti mediamente persistenti e regolari che soffiano nella fascia tropicale della Terra  tra i 30 gradi Sud e i 30 Nord di latitudine. Nell’emisfero Nord soffiano da NE verso SW, in quello Sud da SE a NW.

Come si formano:

Schema del modello degli Alisei. Fonte: www.e-education.psu.edu e www.windows2universe.org

Gli alisei trovano spiegazione nella circolazione atmosferica planetaria. La circolazione dei venti a scala globale può essere schematizzata macroscopicamente in tre celle: la cella polare che regola la circolazione dei venti alle latitudini elevate (N e S);  la cella di Ferrel, quella delle masse d’aria alle latitudini medie e la Cella di Hadley, infine, alle latitudini tropicali. Gli Alisei fanno parte di quest’ultima: all’Equatore l’aria fortemente scaldata dal Sole, si innalza, generando una fascia di basse pressioni, caratterizzata da attività temporalesca quasi ininterrotta. Dopo aver scaricato il suo contenuto di umidità, l’aria torna in quota verso i tropici dove discende in  corrispondenza dei 30 gradi Nord e Sud, creando delle cellule Anticicloniche per subsidenza (tra cui si annoverano l’anticiclone Africano, quello del Pacifico e delle Azzorre). A queste latitudini il tempo si mantiene caldo, secco e stabile, determinando aridità: è infatti la fascia dei grandi deserti. Le aree anticicloniche danno luogo a divergenza al suolo. Le masse d’aria che fluiscono verso le latitudini medie assumono direzione SW-NE (venti occidentali), quelle che convergono verso l’Equatore danno luogo a dei venti quasi costanti, che soffiano da NE verso SW nell’Emisfero Nord e da SE verso NW in quello Meridionale. L’intensità di questi venti è in genere inferiore ai 30Km/h e la loro fascia si sposta di qualche grado verso N o S in risposta alle oscillazioni stagionali della cella di Hadley. Gli Alisei, soffiando sul bordo meridionale degli Anticicloni Tropicali, sono associati a tempo stabile. Per questo hanno avuto in passato un ruolo fondamentale all’epoca delle grandi scoperte geografiche e nel successivo sviluppo delle rotte commerciali, guadagnandosi il nome di Trade Winds (Venti del Commercio). Soltanto nell’Oceano Indiano, dove la circolazione Monsonica è attiva il regime degli Alisei subisce delle variazioni più sensibili che nelle altre aree del Pianeta.

A cura di Emiliano Sassolini

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter