Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Martedì 17 Settembre
Scarica la nostra app
Segnala

La Protezione Civile sta diramando la nuova grande allerta per 4 regioni italiane: sfuriata di nubifragi. Lista città colpite

La Protezione Civile ha emesso un nuovo comunicato. Rovesci e temporali intensi anche nella giornata di domani

Allerta meteo in 4 regioni per la giornata di domani. Fonte:oggimilazzo.it
1 di 3
  • Temporali pomeridiani anche domani

    L’Italia sta facendo i conti con tempo molto variabile, a mattinate generalmente soleggiate e anche piuttosto calde, seguono poi pomeriggi temporaleschi, soprattutto nelle aree interne della penisola, dove l’instabilità pomeridiana è divenuta all’ordine del giorno. Domani si avrà un copione quasi identico alla giornata odierna, con qualche precipitazioni in più al nord-ovest nell’arco del giorno e lo sviluppo di temporali pomeridiani anche intensi e sotto forma di nubifragi in Appennino centro-meridionale.

    Maltempo, possibili grandinate

    Anche nella giornata di domani quindi saranno da mettere in conto rovesci pomeridiani accompagnati localmente da grandinate, soprattutto lungo i settori appenninici del centro Italia e localmente in Val Padana. Come visibile dalle carte consultabili sul nostro sito, molte regioni italiane verranno interessate dal maltempo anche nella giornata di domani. Saranno da mettere in conto forti rovesci o temporali su città come Aosta, Cuneo, Torino, Verona, Bologna, Forlì, Arezzo, Perugia, Terni, Rieti, L’Aquila, Campobasso, Potenza.

    Maltempo con possibili grandinate nel pomeriggio. Fonte:pixabay

    Aree a rischio nella giornata di domani

    Di seguito è possibile osservare la cartina della Protezione Civile valida per la giornata di domani, con allerta meteo gialla in diverse regioni, in particolare al centro Italia e in parte del nord. Le piogge e i temporali si avranno soprattutto nel corso delle ore pomeridiane e potranno essere associate a forti raffiche di vento, soprattutto lungo le zone interne ed appenniniche dell’Italia centrale. Di seguito è riportato il comunicato e le dettagliate situazioni di allerta della Protezione Civile, valido per la giornata di domani, venerdì 24 maggio 2019.

    Allerta della Protezione Civile per domani. Fonte: protezionecivile.gov.org

  • Allerta meteo della Protezione Civile

    ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO TEMPORALI / ALLERTA GIALLA: Lombardia: Nodo idraulico di Milano, Laghi e Prealpi orientali, Lario e Prealpi occidentali, Orobie bergamasche. ORDINARIA CRITICITA’ PER RISCHIO IDROGEOLOGICO / ALLERTA GIALLA: Abruzzo: Bacino del Pescara, Bacini Tordino Vomano, Bacino dell’Aterno, Bacino Alto del Sangro, Marsica. Emilia Romagna: Bacini romagnoli, Bacini emiliani centrali, Bacini emiliani orientali. Lombardia: Laghi e Prealpi orientali, Orobie bergamasche. Veneto: Piave pedemontano (Fonte:protezionecivile.gov.it).

  • Nuovo peggioramento nel fine settimana

    La situazione non migliorerà di molto nel corso del fine settimana, a causa dell’avvicinamento di una nuova perturbazione che porterà forti piogge soprattutto tra la Sardegna e il centro Italia. Nel frattempo per tutti gli ulteriori dettali vi ricordiamo di seguirci sempre sul nostro sito meteo ma anche sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo anche ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.