NanoPress

Levante Ligure ed Alta Toscana, oltre 200 mm in 24 ore, situazione critica a Massa

Pubblicato da

Segnala

Liguria di Levante, Versilia e Lunigiana sotto intensi nubifragi nella notte, frane a Massa e Carrara, auto travolta dal fango a Romagnano

L’intensa fase di Maltempo preannunciata da giorni ha colpito duramente sul Levante Ligure e sull’angolo nordoccidentale della Toscana, tra le province di Massa e Carrara. Le piogge nella zona, davvero molto abbondanti, si sono concentrate particolarmente a cavallo della mezzanotte, quando un intenso temporale rigenerante, che ha appena abbandonato la zona (tuttavia continua a piovere), ha scaricato localmente oltre 120 mm di pioggia in 6 ore (Campocecina e Vara in provincia di Massa) con punte di 60/80 mm in un’ora a Minucciano. Le cumulate delle ultime 24 ore descrivono una situazione da autentica alluvione, se non fosse che la zona è particolarmente abituata ad accumuli molto abbondanti (pluviometria annua tra 1600 e 2200 mm annui). Oltre 270 mm a Vara, 231 mm a Carrara, 270 mm a Massa, 271 mm a Minucciano Orto di Donna. In Liguria particolarmente colpito l’entroterra Genovese con accumuli fino ad oltre 150 mm, anche se nella zona la fase di Maltempo più intensa si è concentrata tra Pomeriggio e Sera.

Allagamenti e frane nel Massese, una immagine di repertorio

Auto travolta dalle acque a Romagnano – Le cronache raccontano una notte da paura nel Massese ove la situazione risulta critica per frane, smottamenti e allagamenti. Le strade trasformate in torrenti hanno allagato i piani bassi delle abitazioni con allerta del Sindaco di Carrara che ha invitato la popolazione ha lasciare i piani bassi. A Romagnano una automobile con a bordo una coppia è stata letteralmente portata via e trascinata dal torrente straripato in pochi secondi. Fortunatamente entrambi sono riusciti ad uscire dall’abitacolo prima che fosse troppo tardi, anche se le operazioni di recupero non sono state semplici. I due, aggrappati agli argini del torrente sono stati tratti in salvo dai Vigili del Fuoco al buio.

A cura della Redazione


info@centrometeoitaliano.it

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter