Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Lunedì 6 Aprile
Scarica la nostra app
Segnala

MALTEMPO – Fortissimi venti stanno colpendo la Sicilia. Alberi abbattuti e molti danni, mareggiata nel siracusano e uomo tratto in salvo

Forti venti e mareggiate in Sicilia: uomo tratto in salvo nel siracusano, danni ingenti in molte città

Immagine repertorio: tempesta di vento e mareggiata, fonte Pixabay
1 di 4
  • Maltempo e vento forte in Sicilia

    Un’ondata artica sta interessando in queste ore i vicini Balcani, sfiorando anche la nostra penisola, in particolare il versante Adriatico e il meridione, dove sono in atto forti venti settentrionali e mareggiate. Proprio il sud risulta la zona italiana maggiormente colpita e tra la Puglia, la Calabria e la Sicilia si sono registrate le condizioni meteo peggiori, con fortissime raffiche di vento e alcune precipitazioni, nevose a quote molto basse.

    Mareggiata in Sicilia nel siracusano

    Come riportato da qds.it, tra la serata di ieri e la mattinata odierna, forti venti hanno determinato anche delle mareggiate importanti in Sicilia, in particolare lungo la costa orientale. Un diportista di 52 anni di Reggio Emilia è stato soccorso stamane, intorno alle 3.30  dai Vigili del fuoco. La barca dell’uomo è rimasta incagliata negli scogli davanti a Faro Carrozziere, a sud di Siracusa e sono state necessarie alcune ore per portare l’uomo in salvo.

    Soccorsi sul posto

    Sono state davvero complesse le operazioni di salvataggio ma dopo tanto lavoro tutto si è risolto per il meglio per l’uomo. La barca si trovava in prossimità di un ristorante e le operazioni di recupero non sono state affatto semplici per le condizioni del mare. Una volta messa in salvo, l’uomo è stato trasportato in ospedale e le sue condizioni risultano ora buone. E’ tutta la Sicilia che sta facendo i conti con il forte vento, in particolare il siracusano, palermitano e agrigentino, dove si segnalano numerosi alberi abbattuti e raffiche di vento fin oltre i 100 km/h.

  • Crollo delle temperature e forti venti

    In queste ore le temperature sono in sensibile calo al centro-sud dell’Italia e i venti accentuano notevolmente la sensazione di freddo. Anche nella giornata di domani avremo temperature contenute tra il medio Adriatico e il meridione, sotto il tiro di tese correnti nord-orientali. Dalla giornata di mercoledì invece l’anticiclone darà una spallata al fronte freddo e riporterà condizioni più miti su tutta Italia. Attenzione però, non solo alta pressione e mitezza durante questa settimana ma anche piccole gocce fredde che porteranno rapidi disturbi, come ad esempio tra mercoledì e giovedì principalmente in Sardegna.

  • Crolla un edificio in Indonesia causa maltempo

    Spostiamoci adesso in Indonesia ma parliamo ancora di maltempo. Purtroppo negli ultimi giorni forti piogge hanno colpito parte del Paese e questa mattina un edificio è crollato nella capitale, causa frana. Al momento non è escluso che la frana sia correlata alle inondazioni subite da questa regione, come riporta rpp.pe. Almeno otto persone sono rimaste ferite e molte altre sono rimaste intrappolate in un edificio di cinque piani che è parzialmente crollato stamattina nella città di Jakarta, in Indonesia.

  • Seguiteci sul nostro canale Youtube

    Prossimi giorni con freddo in lenta attenuazione in Italia, un anticiclone piuttosto ingombrante è pronto a mettere in difficoltà questa parte d’inverno. Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia nelle prossime ore e nei prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Alessandro Allegrucci

Laurea triennale in Scienze Forestali ed Ambientali e Laurea magistrale in Scienze Agrarie e del Territorio. Conoscenze e studi di Geofisica e Terremoti. Nel percorso di studi ho sempre mostrato interesse anche a temi di salute. La mia più grande passione però resta da sempre la meteorologia, approfondita poi attraverso la tesi di laurea sperimentale sulle variabili pedoclimatiche in Italia e un master di "Meteorologia Nautica". Amo viaggiare, scoprire nuovi luoghi e in generale sono curioso di conoscere e imparare. I fenomeni naturali, la loro bellezza e potenza sono tra le cose che più mi affascinano al mondo.

SEGUICI SU: