NanoPress

MALTEMPO ITALIA: piogge e nevicate in arrivo in diverse regioni, vediamo quali

Pubblicato da Roberto Schiaroli

Segnala
  • Maltempo al Centro-Sud Italia, dalle prossime ore piogge e neve fino a quote molto basse.

    Maltempo in Italia centro-meridionale con piogge e neve fino a quote molto basse

    Nubi in aumento e prime precipitazioni in queste ore

    Una perturbazione è in arrivo sull’ Italia con piogge e neve. In queste ore troviamo cieli per la maggior parte nuvolosi in Italia con le prime piogge tra le coste della Toscana, Lazio e Campania. Come già anticipato nell’editoriale precedente dal meteorologo Francesco Cibelli, nelle prossime ore ci aspettiamo un peggioramento delle condizioni meteo il tutto confermato anche dai modelli elaborati dal nostro centro di calcolo. Un nucleo depressionario con associate ancora una volta correnti fredde settentrionali interesserà l’Italia centro-meridionale favorendo il ritorno della neve ancora a quote molto basse.

    Maltempo in arrivo nelle prossime ore e nei prossimi giorni, ecco le regioni più interessate

    Il maltempo investirà principalmente le regioni meridionali, Marche, Abruzzo, Umbria e Lazio meridionale. Sulla Toscana e sulle regioni settentrionali invece le correnti dai quadranti settentrionali faranno calare le temperature ma risulteranno secche e prive di precipitazioni eccetto qualche fiocco di neve sui crinali alpini di confine di Lombardia, Trentino Alto Adige e sulla Carnia. Maltempo di stampo invernale come spiegato anche dal nostro meteorologo Francesco Cibelli, l’aria più fredda favorirà nevicate a quote molto basse dalla seconda parte della giornata di Mercoledì e accumuli abbondanti in Appennino centro-meridionale.

  • Quale sarà il momento più freddo della settimana in corso?

    Tra la giornata di Giovedì e la mattinata di Sabato avremo il periodo più freddo della settimana in corso con temperature sotto la media del periodo anche di 5-7 gradi sulle regioni adriatiche centrali, Umbria e al sud. La neve tornerà a cadere fino a bassa quota, spingendosi man mano sempre più in basso fino anche a 300-600 metri nella giornata di mercoledì 9 Gennaio, a seguire possibili fiocchi ancora lungo le coste adriatiche di Marche, Abruzzo e Molise, oltre 200-400 metri al sud. Mese di Gennaio senza tregua per l’ Italia centro-meridionale con le ondate di maltempo di stampo invernale in ripetizione una dietro l’ altra alternate solo a brevi periodi più stabili ma tuttavia molto freddi. L’ intenso Stratwarming e il conseguente spilt del Vortice Polare Stratosferico potrebbe generare un mese di Gennaio tra i più freddi e nevosi dell’ ultimo millennio in Italia. Seguite quindi tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Roberto Schiaroli

nato a Foligno anno 1982. All' età di soli 10 anni ho scoperto la mia passione per la Meteorologia e dopo qualche anno mi ritrovai un lavoro totalmente autodidatta (analisi climatica di Foligno) pubblicato sulla rivista semestrale dell' Aereonautica Militare (anno 1998). Da qui decisi di intraprendere gli studi universitari una volta finito il liceo Scientifico e mi iscrissi all' università di Bologna, facoltà di Fisica dell' Atmosfera e Meteorologia. In seguito alla laurea conseguita ho intrapreso la carriera professionale di Meteorologo presso il Centro Funzionale della Protezione Civile della Regione Umbria come tirocinante, a seguire ho applicato la Meteorologia all' agricoltura tramite il Consorzio Tutela del Sagrantino di Montefalco, fino alla collaborazione attuale con il team di CentroMeteoItaliano.it in qualità di previsore, emissione di bollettini, video meteo, articolista.

Seguici su:
Facebook
Google Plus
Twitter