Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 21 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Ad OTTOBRE la TEMPESTA PERFETTA all’ASSALTO dell’ITALIA, ecco tutti i dettagli

METEO - Va profilandosi per i primi giorni di OTTOBRE l'affondo di una nuova SACCATURA di origine NORDATLANTICA con violento MALTEMPO e CROLLO TERMICO: arriva la TEMPESTA PERFETTA, i dettagli

Arriva la tempesta ad ottobre.
1 di 3
  • Forte maltempo al centro-sud, danni e disagi in Sardegna

    Le condizioni meteo risultano ancora fortemente perturbate sulla nostra Penisola per l’ennesima giornata. Partenza sprint dell’autunno astronomico il cui equinozio è quest’anno avvenuto il 22 settembre e da allora l’Anticiclone non si è più fatto vedere sull’Italia. Piogge e temporali talvolta intensi si concentrano quest’oggi soprattutto sulle regioni centro-meridionali, Sardegna inclusa. E’ proprio su quest’ultima e precisamente nella località di Bosa, che si registrano danni e disagi a seguito di un violento nubifragio abbattutosi questo pomeriggio. In serata il tempo tenderà ad un miglioramento seppur temporaneo su gran parte del centro.

    Piogge, temporali e grandine anche al nordest

    Lo spostamento verso il Mar Adriatico del minimo depressionario che si è generato nel Tirreno nelle passate ore ha portato effetti anche sulle regioni nordorientali del Triveneto, oltre che in Romagna e parte dell’Emilia orientali. Qui si sono abbattuti acquazzoni a tratti intensi e occasionalmente accompagnati da attività elettrica e da fenomeni grandinigeni. Uno di quest’ultimi in particolare nel corso della prima parte di questo pomeriggio avrebbe interessato la località di Chioggia, nel veneziano, imbiancando completamente il paesaggio e portando uno scenario invernale, con disagi annessi.

    Breve pausa, poi nuovo maltempo

    A partire dalla giornata di martedì 29 settembre le condizioni meteo all’interno della nostra Penisola tenderanno gradualmente a migliorare grazie ad una nuova spinta dell’Anticiclone afroazzorriano che tuttavia non riuscirà a portare una fase di duratura stabilità sullo stivale: nei primissimi giorni di ottobre infatti va prefigurandosi tra i principali centri di calcolo un nuovo affondo di una saccatura di origine nordatlantica e in distacco questa volta dalle coste del Labrador, con un profondo centro di bassa pressione che si situerebbe sulle aree più settentrionali della Francia, almeno inizialmente. Ciò porterebbe ad una nuova violenta ondata di maltempo.

  • Rischio nubifragi sulle regioni nordoccidentali?

    Nella giornata di oggi i modelli fisico-matematici vedono un affondo più incisivo, con un maggior coinvolgimento dal maltempo anche delle regioni centrali, specie tirreniche. Tuttavia, persiste ancora la possibilità e un serio rischio di nubifragi per quanto concerne le regioni nordoccidentali. E’ ancora presto per entrare in ulteriori dettagli, pertanto seguiranno aggiornamenti nei prossimi giorni che vi invitiamo a seguire sul nostro sito.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e i prossimi giorni sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: