Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 25 Giugno
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Anticiclone grande ILLUSIONE, ecco da quando torneranno NUBIFRAGI, FRESCO e MALTEMPO sull’ITALIA: le PREVISIONI

PREVISIONI METEO – La situazione sinottica a scala europea non dovrebbe lasciare dubbi: la nostra Penisola si troverà sulla terra di confine fino ad un nuovo peggioramento  

METEO – Anticiclone grande ILLUSIONE, ecco da quando torneranno NUBIFRAGI, FRESCO e MALTEMPO sull’ITALIA: le PREVISIONI
METEO – Anticiclone grande ILLUSIONE, ecco da quando torneranno i nubifragi (Fonte foto: Pixabay)
1 di 3
  • METEO : le conferme arrivano dai principali modelli, percorriamo quanto ci aspetta in questa settimana

    Buon pomeriggio e bentrovati a tutti gli amici del Centro Meteo Italiano. L’attuale situazione sinottica mostra un esteso campo di alta pressione che continua ad elevarsi verso Nord, coinvolgendo molte nazioni dell’Europa centro-occidentale. Tra queste c’è anche l’Italia, che oggi si è risvegliata con tempo sostanzialmente stabile e asciutto praticamente su tutte le regioni. Qualche nube è transitata questa mattina soprattutto al meridione, specie tra Puglia, Campania e Basilicata, ma si è trattato di passaggi piuttosto sterili. Locali acquazzoni potranno interessare nelle prossime ore l’Appennino centrale e le Alpi nord orientali, ma si tratterà di fenomeni perlopiù localizzati e confinati alle zone interne. Non è escluso comunque che tra oggi e domani qualche acquazzone potrà interessare le coste adriatiche centrali. Andiamo però a vedere quanto ci attende nei prossimi giorni, con il maltempo che incombe nel medio-lungo periodo.

    METEO PROSSIMI GIORNI, stabile e CLIMA MITE sull’ITALIA: ma non mancheranno acquazzoni

    Per quanto riguarda il tempo della settimana appena iniziata, l’anticiclone continuerà a garantire una generale stabilità prevalente su buona parte della Penisola. Tuttavia non mancheranno alcuni disturbi e locali acquazzoni specie sulle zone interne. Una circolazione instabile da Est guadagnerà infatti terreno con il passare dei giorni oltre a garantire temperature prevalentemente in linea con la media del periodo. Tra mercoledì e venerdì aumenteranno progressivamente i fenomeni instabili sui rilievi in special modo al Sud grazie ad un graduale abbassamento dei valori di geopotenziale. Le temperature massime su questi settori tenderanno inoltre a non superare i +25°C/+25°C, mentre al Nord la colonnina di mercurio non è escluso che possa arrivare a toccare i +28°C entro venerdì.  Primi sintomi importanti del cambiamento arriveranno già dal fine settimana, con i temporali che risulteranno sempre più frequenti sulle zone interne e la circolazione in quota che tenderà a virare dai quadranti nord orientali.

    METEO WEEK END, possibile intensa fase di maltempo sull’ITALIA: vediamo i dettagli

    Con l’inizio del fine settimana sull’Italia arriveranno non solo le piogge, ma anche i temporali ed un deciso abbassamento delle temperature. Questo è quanto emerge dalle ultime uscite dei principali modelli matematici, che confermano l’arrivo di una goccia fredda molto estesa ed in grado di portare condizioni di maltempo per un periodo più o meno lungo. Sia il centro americano GFS che i modelli europei ECMWF e UKMO propongono l’innalzamento dell’anticiclone verso la Scandinavia, creando così un esteso ponte altopressorio al di sotto del quale si muoverebbe molto lentamente la vasta circolazione instabile in retrogressione dai Balcani. L’Italia risulterebbe quindi il principale obiettivo di un periodo caratterizzato dall’abbassamento della colonnina di mercurio ben al di sotto delle medie del periodo. Ma come potrebbe essere quindi il tempo nel Ponte del 2 giugno? Scopriamolo nella pagina successiva

  • METEO PONTE 2 GIUGNO, prolungato periodo temporalesco sull’Italia?

    La goccia fredda attesa nel week end potrebbe ulteriormente approfondirsi una volta iniziato il suo moto verso Ovest. Il che renderebbe l’inizio della prossima settimana interamente caratterizzato dal frequente passaggio di nuvolosità e temporali diffusi da Nord a Sud. Ma quanto potrebbe durare l’ondata di maltempo? Difficile a dirsi: in questo momento serviranno ulteriori conferme da parte dei principali centri di calcolo per inquadrare al meglio la traiettoria che l’esteso sistema depressionario tenderà a descrivere durante la retrogressione. Ciò che sembra più evidente comunque è che tutti i Global Models propendono per questa visione e la tendenza sembrerebbe meno incerta di quanto si possa immaginare. Resta al momento impossibile inquadrare le aree più o meno colpite dalle precipitazioni, quello che sembra comunque è che praticamente tutta la nostra Penisola potrebbe esserne coinvolta. Nel corso del tardo pomeriggio e della serata vi ragguaglieremo ulteriormente sulle condizioni meteorologiche attese nel medio-lungo periodo, anche con l’ausilio degli ultimi aggiornamenti modellistici in tal senso.

  • Per tutti i dettagli vi ricordiamo, come sempre, di seguire il nostro canale Youtube: all’interno disponibili video sempre aggiornati e ben curati graficamente.

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Brando Trionfera

il 20 Dicembre 2015 ho conseguito la laurea triennale in Scienze Geologiche presso l’Università “La Sapienza” di Roma, pochi mesi dopo intraprendo l’avventura lavorativa al Centro Meteo Italiano. Negli anni successivi, parallelamente all’operato nel CMI che consiste nell’elaborazione di previsioni meteo grafiche, bollettini e articoli previsionali, continuo a seguire il percorso di studi magistrale in Geologia d’Esplorazione presso la stessa università. Ho conseguito la laurea il 26 Ottobre del 2018 con votazione di 110 e Lode dopo aver raccolto e rielaborato, per oltre un anno, dati sui terremoti nel Molise presso l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in ambito della mia tesi sperimentale.

SEGUICI SU: