Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Giovedì 12 Dicembre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – apice dell’ondata di caldo con valori ancora prossimi ai +40°C in ITALIA

Apice dell'ondata di caldo con temperature ancora prossime ai +40°C: condizioni meteo eccezionali soprattutto al Centro Nord.

Ultimi aggiornamenti sull'intensa ondata di caldo che ancora tiene nella sua morsa la nostra Penisola: a Torino città raggiunti i +40°C.
1 di 4
  • Intensa ondata di caldo, già riscritti alcuni record mensili e assoluti

    L’ondata di caldo di cui tanto si è parlato nei giorni scorsi ha raggiunto il suo apice proprio in questi giorni, facendo cadere diversi record di temperatura sia sull’Italia che sul resto dell’Europa. In particolare una delle zone più colpite è stata quella della Francia meridionale, dove da martedì 25 giugno si registrano valori superiori a +40°C. In particolare, oltralpe si sono raggiunti anche i +42.2°C a Cotignac, che rappresentano il nuovo record nazionale per il mese di giugno, battendo il precedente primato del 2003, quando si raggiunsero i +41.5°C. Condizioni meteo eccezionali anche in Italia, dove sono caduti invece diversi record mensili, specie al Centro Nord, dove le temperature sono salite sopra media anche di +10/12°C.

    Temperature ancora prossime ai +40°C sulla nostra Penisola

    La Francia è stato il paese più interessato da questa eccezione ondata di caldo in arrivo direttamente dall’Africa ma anche l’Italia non è stata risparmiata da temperature elevate e afa. Come potete vedere dalle carte consultabili nella sezione dedicata sul nostro sito, l’anticiclone allunga la sua mano anche sulla nostra Penisola, dove sono già caduti diversi record mensili e continua a fare caldo. In queste ore per esempio, le temperature salgono ancora fin verso i +40°C, con Torino a capitanare la classifica: qui si sono raggiunti già i +39.9°C oggi, venerdì 28 giugno, ma su tutta la Pianura Padana e le zone interne centrali le colonnine di mercurio segnano valori ben oltre i +35°C.

    Intensa ondata di caldo sull’Italia dove sono stati battuti diversi record di temperatura.

    Record per il mese di giugno in diverse località anche in Italia

    Diversi record sono già caduti sull’Italia per quello che riguarda il mese di giugno. Il primo è stato segnato addirittura martedì 25 giugno, quando a Capo Caccia, in provincia di Alghero, si sono raggiunti i +37.8°C, battendo il record del 2006. Ieri invece sono stati diversi i record ad essere riscritti, dalle stazioni meteo di Torino Caselle e Milano Linate fino a quelle di Firenze Peretola e Roma Fiumicino: rispettivamente queste hanno segnato valori di +36.9°C, +37.0°C, +39.0°C e +35.6°C. Non solo, perché nuove temperature record sono state raggiunte a Parma, Bologna Panigale, Verona Villafranca e Udine Rivolto, rispettivamente con +39.2°C, +38.3°C, +38.0°C e +37.0°C.

  • Temperature oltre i +40°C nella giornata di ieri: che cosa dobbiamo aspettarci invece oggi?

    Diverse stazioni oggi sfiorano i +40°C sull’Italia

    Il caldo però non si fa sentire solamente a Torino, che rimane comunque la città con la temperatura più elevata a metà pomeriggio: vicine alla soglia dei +40°C c’è anche Empoli (FI), dove le colinnine di mercurio sono salite fino a +39.6°C e Montepulciano (SI), con +39.4°C. Molte località invece segnano punte superiori ai +38°C, soprattutto intorno a Torino, Firenze e Roma ma anche Cagliari. Non bisogna dimenticare neanche Jovencan (AO), dove già ieri si erano superati i +40°C: finora oggi le colonnine di mercurio sono salite fino a +38.6°C.

  • Dal weekend le temperature diminuiscono con qualche temporale in più

    Fino a quando durerà quetso caldo intenso? Secondo le ultime uscite dei principali modelli meteo, anche i prossimi giorni continueranno a venire caratterizzati da valori sopra le medie del periodo, ma è attesa una generale diminuzione delle temperature ad iniziare soprattutto dal weekend. Come mostrato anche dai modelli elaborati dal nostro centro di calcolo, i valori in quota tenderanno a diminuire, pur rimanendo, come detto, sopra media: attenzione che poi per l’inizio della prossima settimana, stando sempre alle ultime uscite dei principali modelli meteo, correnti più fresche e instabili potrebbero raggiungere l’Italia con la possibilità che si formino locali acquazzoni e temporali anche intensi.

  • Non dimenticate di iscrivervi al nostro canale Youtube!

    Seguite, come sempre, tutti i prossimi aggiornamenti sull’evoluzione della situazione meteo sull’Italia per le prossime ore e per il prossimo weekend sia sul nostro sito che sul nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi.

1 di 4

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Martina Rampoldi

Fin da quando ero piccola sono sempre stata attratta dalle previsioni del tempo e da tutti gli eventi atmosferici. Nata e cresciuta a Milano, mi sono laureata in Fisica dopo la maturità scientifica e successivamente ho conseguito il Master in Meteorologia presso l'Universitat de Barcelona. Nel 2014 ho raggiunto Roma entrando a far parte del team del centrometeoitaliano.it come meteorologa. Principalmente mi occupo di previsioni meteo e della stesura dei bollettini, insieme ai comunicati per varie stazioni radio e ai video di divulgazione. Amante del freddo e della neve e di tutto ciò che riguarda la montagna, affascinata da uragani e tornado.

SEGUICI SU: