Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Mercoledì 21 Ottobre
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – Assaggio invernale sull’Italia, NEVE in appennino e brusco calo delle temperature

METEO - Assaggio invernale sull'Italia, NEVE in appennino nella scorsa notte fino a 1300-1400 metri di quota tra Lazio ed Abruzzo; temperature in deciso calo con valori minimi al di sotto dei +10°C. Ad inizio ottobre nuova fase di maltempo!

Prima neve di stagione su Alpi ed Appennino fin sotto i 1500 metri; immagine di repertorio
1 di 3
  • Neve fin sotto i 1500 metri su Alpi ed Appennino centro-settentrionale

    Meteo – Mese di settembre 2020 dai due volti sull’Italia. Dopo un avvio a tratti estivo con caldo e tempo stabile, in questa ultima fase mensile il Paese si è ritrovato prima in pieno autunno per poi passare nelle ultime ore ad “assaggiare” la prima neve di stagione anche a quote relativamente basse. L’aria fredda che ha accompagnato la saccatura nord atlantica ha favorito nella serata di ieri nevicate lungo l’Arco Alpino fin sotto i 1500 metri, con i fiocchi che sui settori di confine altoatesine si sono spinti fino ai 1100-1200 metri; neve abbondante a Livigno, dove il manto nevoso supera i 10 cm, così come a Madonna di Campiglio. Nel corso della notte l’aria fredda ha determinato un brusco calo delle temperature anche al centro, con la neve che sui Monti Simbruini si è spinta fino ai 1300-1400 metri, ed attorno ai 1400-1500 metri sul resto dell’Appennino centrale.

    Temperature in deciso calo, minime fin sotto i +10°C

    Meteo – L’aria fredda in discesa dal nord Atlantico ha fatto il suo ingresso con decisione sull’Italia, portando una severe ondata di maltempo; le temperature sono letteralmente crollate nelle ultime ore su tutto il centro-nord, favorendo come anticipato anche la prima neve di stagione fin sotto i 1500 metri. Le temperature notturne hanno subito un brusco calo rispetto ai giorni scorsi, localmente anche di oltre 10°C. Sulla Pianura Padana spiccano valori minimi di +4/+6°C nel vercellese, astigiano e novarese; i valori minimi tuttavia sono scesi al di sotto dei +10°C su gran parte del nord Italia, salvo qualche eccezione. Freddo notturno anche nelle zone interne del centro, con un valore minimo a Firenze di +8°C, mentre nel lucchese si è scesi fino a +6/+7°C. Temperature minime in crollo anche nel Lazio, dove a Roma si sono toccati i +11/+12°C, quando solo pochi giorni fa si faticava a scendere al di sotto dei +20°C. L’aria fredda sta scivolando verso sud, con le temperature destinate a scendere ulteriormente anche sulle regioni meridionali.

    Domenica di maltempo al centro-sud, forti piogge e neve in alta montagna

    Meteo – La ferita barica che si è venuta a creare sull’Europa centro-meridionale non sarà cosi facile da “ricucire”; un nuovo intenso peggioramento è atteso su parte dell’Italia nella giornata di domani. In particolare un centro di bassa pressione prenderà forma nella prossima notte a ridosso della Sardegna, risalendo gradualmente verso il medio Tirreno. Piogge estese fin dal mattino interesseranno Lazio, Abruzzo, Campania, Toscana meridionale e Molise; residui fenomeni sulla Sardegna e Triveneto. Maltempo atteso nella seconda parte di giornata su gran parte del centro-sud e Sicilia, con rischio forti piogge e temporali in particolare tra Lazio, Campania e Sicilia. Neve sull’Appennino a quote superiori rispetto ad oggi, ovvero in aumento dai 1500-1600 metri fino ai 1800-2000 metri. Maltempo prolungato o torna l’anticiclone? Vediamo la tendenza nella prossima pagina!

  • Momentaneo miglioramento, poi nuovo maltempo per ottobre

    Secondo le ultimissime emissioni dei modelli matematici, la fase di maltempo insisterà sull’Italia anche nella prima parte della prossima settimana; residue piogge e temporali si attarderanno in particolare al centro-sud. Una momentanea pausa asciutta potrebbe giungere a cavallo tra martedì e mercoledì. A seguire l’Atlantico potrebbe tornare il principale protagonista con l’inizio del mese di ottobre, quando frequenti perturbazioni porteranno una nuova fase di maltempo sull’Italia. Ma di questo ne parleremo nei prossimi focus appositi che vi consigliamo di seguire nelle prossime ore!

  • Fase tardo autunnale sull’Italia, con la prima neve di stagione. All’orizzonte nuovo maltempo per ottobre! Rimani sempre aggiornato con il Centro Meteo Italiano.

    Settimana di maltempo sull’Italia con piogge, temporali, grandinate e trombe d’aria. Arrivata la neve anche in montagna, fino a 1400 metri in Appennino. Ottobre potrebbe iniziare con una nuova fase di maltempo.  Per rimanere sempre aggiornato vi consigliamo di consultare il nostro sito ed il nostro canale Youtube, dove vi invitiamo ad iscrivervi!

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Davide Gallicchio

Laureato in Fisica dell’Atmosfera e Meteorologia presso l’Università degli studi di Roma Tor Vergata, con una tesi di laurea sperimentale sull'evento meteorologico estremo che ha interessato l'Italia il 29 Ottobre del 2018, attualmente sto perfezionando la mia preparazione attraverso il corso di laurea magistrale in Atmospheric Science and Technology. Parallelamente al percorso di studi lavoro presso il Centro Meteo Italiano S.r.l come meteorologo, occupandomi anche della stesura di articoli meteo e comunicati per emittenti radiofoniche.

SEGUICI SU: