Questo sito contribuisce alla audience di Il Messaggero

Domenica 9 Agosto
Scarica la nostra app
Segnala

METEO – ASSEDIO di NUBIFRAGI in ITALIA nelle PROSSIME ORE, ecco le ZONE COLPITE

METEO - Sfuriata di TEMPORALI in atto sull'ITALIA, NUBIFRAGI anche nelle PROSSIME ORE, ecco le ZONE COLPITE

Temporale, immagine di repertorio fonte Pixabay.
1 di 3
  • Fase piuttosto travagliata in Italia dal punto di vista meteorologico

    La settimana corrente sta venendo interessata dalla formazione di temporali plurimi che riguardano specialmente le zone interne del Paese e in particolare i rilievi montuosi delle Alpi e dell’Appennino, ma non risparmiano anche catene minori e le pianure interne. Questo poiché il flusso atlantico si è lievemente abbassato in direzione della nostra Penisola, con l’Alta pressione che non riesce a gestirne le ondulazioni. Pertanto, l’ingresso di correnti più fresche sta nel Mediterraneo centrale, sta determinando un generale contenimento delle temperature, che riguarda anche le aree laddove il maltempo non sta colpendo e dove è prevalente la presenza del sole.

    Maltempo anche in Sicilia, ieri tromba d’aria a Mineo (CT)

    Anche quest’oggi, come nella giornata di ieri, il maltempo sta interessando alcune zone della Sicilia, questa volta coinvolgendo soprattutto le aree sudorientali, dove persistono temporali anche violenti dalle prime ore di questo pomeriggio. Nella giornata di ieri erano state invece colpite altre zone regionali, in particolar modo quelle meridionali e il catanese interno, dove si è peraltro verificata una tromba d’aria che però fortunatamente non ha causato danni e/o disagi particolari non solo perché ha interessato le campagne, ma probabilmente anche per il monito che aveva lanciato il Sindaco del Paese (ECCO IL VIDEO).

    Maltempo sparso da nord a sud

    Dopo una mattinata trascorsa con spiccata cumulogenesi e instabilità solo localizzata soprattutto nelle aree nordorientali del Paese (in particolar modo in Trentino) nel corso del pomeriggio è invece esploso il maltempo grazie allo sviluppo di temporali termoconvettivi pomeridiani, tipici del periodo estivo in Italia. Tale instabilità sta caratterizzando in maniera sparsa tutti i settori italiani da nord a sud, Sardegna esclusa, con principale interesse delle zone interne, mentre le aree costiere risultano piuttosto ai margini. Andiamo dunque a vedere l’evoluzione meteo delle prossime ore attesa dai principali centri di calcolo.

  • Miglioramento solo graduale e a partire dalla prima serata, forti temporali ancora sull’Appennino centrale

    I temporali che stanno interessando il catanese e la fascia costiera del catanese stanno lentamente lasciando tali zone spostandosi verso il mare. Evidente dunque il miglioramento con accenno a qualche schiarita in serata. Tuttavia, per tutto il secondo pomeriggio e almeno per la prima parte della serata, temporali continueranno a formarsi e a rigenerarsi soprattutto lungo la dorsale appenninica centrale e su tutto l’arco alpino, dove non si escludono locali nubifragi.

  • Temperature in calo sensibile laddove il maltempo colpisce

    La situazione termica in Italia è stata già illustrata in precedenza, generalmente le temperature presentano valori contenuti nella media del periodo se non lievemente al di sotto. I valori termici però registreranno un più ampio sotto media ovviamente nelle aree interessate dal maltempo, dove il calo delle temperature sarà tanto più marcato quanto intensi saranno i fenomeni. Atteso un nitido miglioramento delle condizioni meteo solo a partire dalla seconda parte della serata, con accenno a numerose schiarite (comunque temporanee in alcune zone del nord Italia).

1 di 3

La nostra newsletter! Ricevi gli aggiornamenti e le ultimissime su Meteo e Scienza via mail!

ISCRIVITI ORA!

Salvatore Russo

Sono un appassionato di meteorologia fin da quando ero poco più che un bambino, diplomato al Liceo Scientifico nel 2017 sto affrontando gli studi di Ingegneria Informatica all'Università di Roma Tre. Durante questi anni ho gestito diverse pagine Facebook riguardanti la meteorologia, facendo inoltre l'articolista a livello amatoriale di un portale meteo. Sono amante del clima mite, ma vado pazzo per i fenomeni estremi e per la neve, principale causa della mia passione.

SEGUICI SU: